23 Agosto 2017
12:22

Harry e William raccontano il momento in cui appresero della morte della madre Diana

Harry e William, figli del Principe Carlo e di Lady D, tornano sul momento in cui seppero della morte della madre e di quanto il padre e la nonna gli furono vicini in quel momento.

In un nuovo documentario della BBC i Principi Harry e Williams sono tornati sulla morte della madre Diana, sul momento in cui il padre, il Principe Carlo, gli ha comunicato dell'incidente e su quelli immediatamente successivi, il dolore profondo che hanno provato e la capacità della nonna, la Regina Elisabetta, di tenerli al riparo dalla pressione pubblica, in bilico tra il suo ruolo di nonna e quello, appunto, di regina d'Inghilterra. parlando di Carlo, Harry ha spiegato: "Una delle cose più difficili che un genitore può trovarsi a fare è quello di dire ai propri figli che l'altro genitore è morto. In che modo si possa gestire questa cosa non ne ho idea, ma, ecco, lui era là per noi, era quello dei due rimasto e ha cercato di fare il suo meglio e assicurarsi che fossimo protetti e prendersi cura di noi. Ma, ovviamente, anche lui stava affrontando lo stesso processo del lutto che vivevamo noi".

La morte di Lady D

Harry aveva solo 12 anni quando la madre morì a seguito di un incidente avvenuto sul Lungosenna parigino la notte del 31 agosto 1997 e in quel momento era col padre e il fratello Williams, che all'epoca aveva 15 anni, in vacanza al Castello Balmoral in Scozia. "Ricordo solo che mi sentii paralizzato, disorientato, frastornato. Ti senti veramente confuso e cominci a chiederti perché sia capitato proprio a te, tutto il tempo ‘Perché? Cosa ho fatto? Perché proprio a noi?'.

La scelta difficile della Regina Elisabetta

La ABC ricorda come la Regina fu molto criticata all'epoca per aver permesso ai nipoti di restare in Scozia e non tornare in una Londra turbata per la morte di Diana, ma Harry e Williams, ricordando quei momenti, hanno voluto ringraziarla per aver messo la famiglia davanti a tutto: "Credo che non sia stata una decisione facile da prendere per lei – ha detto William -. Era veramente combattuta tra il suo ruolo di nonna e quello di Regina", e Harry ha aggiunto: "Era un caso in cui da una parte era tipo ‘Come si può fare per far sì che i ragazzi elaborino il lutto in privato, ma allo stesso tempo, quand'è il momento buono per loro di cominciare la vita da Principi e prendersi le proprie responsabilità?".

L'elaborazione del lutto

Arrivando nella Chiesa dove si teneva una funzione per la madre i bambini videro tantissimi fiori e messaggi, che non li aiutarono a sentirsi a proprio agio: "Tutto quello che mi interessava era che avevo perso mia madre e non volevo stare dove stavo. Quando ci troviamo in quelle situazioni per non crollare, dobbiamo metterci una maschera" e il fratello ha aggiunto che l'ultima cosa che voleva in quel momento era leggere quello che le altre persone pensavano della madre". Un aiuto fondamentale è arrivato dalla mancanza di cellulari, all'epoca, e la non invasività delle informazioni.

Kate consola William e Harry per la morte di Diana: "Incredibili a superare quei traumi"
Kate consola William e Harry per la morte di Diana: "Incredibili a superare quei traumi"
L'ultima telefonata di Lady Diana a William e Harry e le foto mai viste della principessa
L'ultima telefonata di Lady Diana a William e Harry e le foto mai viste della principessa
L'ammissione di Harry: "Nel caos dopo la morte di mamma, William mi ha spinto ad andare in terapia"
L'ammissione di Harry: "Nel caos dopo la morte di mamma, William mi ha spinto ad andare in terapia"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni