Ignazio Moser, in un'intervista rilasciata al settimanale ‘Chi', ha messo in chiaro che sia lui che la compagna Cecilia Rodriguez non hanno intenzione di sposarsi, né di avere figli. Così, mette a tacere le indiscrezioni che a giorni alterni li danno a un passo dal fatidico sì. Per il momento preferiscono concentrarsi su altri progetti: "Mettere su famiglia? No. Niente figli, niente nozze. Stiamo bene così. Pensiamo a crescere, abbiamo nuovi progetti, ogni tanto litighiamo, ma c'è tempo". 

L'invadenza dei fan nella loro vita di coppia

Il giornalista ha chiesto all'ex concorrente del ‘Grande Fratello Vip' se lui e Cecilia Rodriguez abbiano più fan di Stefano De Martino e Belén. Ignazio Moser ritiene che le due coppie godano di un pubblico molto diverso. Apprezza l'affetto dei fan. Un po' meno quando questi pretendono nuovi video e foto social ogni giorno:

"Abbiamo un pubblico completamente diverso. Il nostro amore è nato in un reality ed è bello sapere che quel pubblico è cresciuto insieme alla nostra storia. A volte però succede qualcosa di strano. Per esempio, adesso una ragazza mi ha scritto in privato: ‘Non puoi non fare storie per un giorno, noi fan dobbiamo sapere'. Questo forse supera il confine perché, se mi segui, lo fai anche se per un giorno o due stacco da Instagram. Ma di certo non sono questi i problemi".

La gaffe del video del vibratore

Lo scorso giugno, tra le Instagram Stories di Ignazio Moser è apparso un breve video nel quale gli utenti hanno notato un vibratore sul comodino. L'oggetto, inquadrato erroneamente, ha causato un acceso quanto insensato dibattito. Nell'intervista rilasciata al settimanale ‘Chi', l'ex gieffino è tornato sull'argomento:

"Mica significa che maltratto la donna che amo! Manco fosse successo chissà cosa. Odio i perbenisti che hanno strumentalizzato questa vicenda. Aprirei i loro di cassetti, sono sicuro che troverei sorprese su sorprese. In compenso questa vicenda ci ha portato a partecipare come testimonial a un evento per un noto marchio di preservativi. Non male, direi".