23 Gennaio 2016
14:28

Il “Family Day” dei famosi: l’appoggio alle unioni civili è pieno, tranne che per Sgarbi

Le star sui social network si dividono nei giudizi al “Family Day”. Molti sono quelli che, con l’hashtag #svegliaitalia, hanno espresso il loro consenso alle unioni civili. Ma c’è anche chi continua a essere contrario.
A cura di Stefania Rocco

Si dividono le opinioni circa sul “Family Day”, la manifestazione promossa per fare da contrapposizione all’approvazione del ddl Cirinnà, le cui votazioni si svolgeranno il 30 gennaio prossimo. Dopo la scritta luminosa comparsa sul Pirellone e inneggiante alla famiglia nel senso più stretto del termine, gli animi si sono divisi. Sono tantissime le star che si sono schierate sui social network, a favore dell’una o dell’altra corrente di pensiero. Moltissimi sono quelli che si dicono favorevoli alle unioni civili e alle conseguenti adozioni, ma c’è anche chi è contrario. È uno, in particolare, il personaggio famoso che ritiene che la famiglia, nel senso più tradizionale del termine, debba rimanere un valore inviolato e impossibile da modificare.

I favorevoli alle unioni civili

Si sono espressi a favore delle unioni civili la conduttrice Caterina Balivo che, su Twitter, ha prima postato la foto della celebre Piazza Plebiscito napoletana accesa con le luci colorate, che sembravano indicare proprio l’ appoggio nei confronti delle unioni civili. Solo dopo si è resa conto che quelle luci avevano tutt’altra natura, e ha scritto: “Peccato speravo davvero che quelle luminarie a Napoli fossero per le unioni civili. #svegliaitalia ancora di più”. Anche Bianca Balti si dice contraria al Family Day: “A Gesù non sarebbe piaciuto. Vergogna. Gesù ci ha insegnato la tolleranza, l'amore, e l'apertura mentale. Questo ‘Family Day’ rappresenta solo odio e chiusura mentale”. Attivi anche personaggi come Luca Argentero e Luciana Littizzetto. La stragrande maggioranza dei personaggi famosi si sono dichiarati essere contrari al Family Day e favorevoli, invece, alle unioni civili.

Vittorio Sgarbi: “La famiglia è un padre e una madre”

Chi dice no alle unioni gay e alle adozioni da parte di queste coppie è Vittorio Sgarbi. L’uomo, ripresosi dal malore di cui è stato vittima poco tempo fa, si è detto a favore della famiglia nel senso più stretto del termine. Sulla sua pagina Facebook ha scritto: “La famiglia è un padre e una madre. E una madre non può essere uno con la barba o i baffi”.

https://www.instagram.com/p/BA36xqqGlT2/?taken-by=biancabalti
Approvata la legge sulle unioni civili, arriva la canzone contro gli omofobi
Approvata la legge sulle unioni civili, arriva la canzone contro gli omofobi
32 di ViralVideo
"Si, lo voglio": la promessa d'amore a favore delle unioni civili
2.096 di SocialChanel
Littizzetto:
Littizzetto: "Il Family Day è un ritrovo di preti e politici frequentatori di prostitute"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni