Nei giorni scorsi è apparsa sulle testate americane la notizia che Christina Ricci aveva denunciato suo marito, James Heerdegen, per maltrattamenti. La denuncia è stata presentata a sei mesi dalla richiesta di separazione e il giudice che ha esaminato il caso ha chiesto che fosse avviato un ordine restrittivo nei confronti dell'ex compagno dell'attrice. Adesso, però, è il diretto interessato a ribaltare le carte in tavola, dichiarando di essere stato lui la vittima degli abusi e non il contrario.

La difesa di James Heerdegen

James Heerdegen, quindi, ha dichiarato che era la moglie a perpetrare violenze contro di lui e non il contrario, come è stato dichiarato dall'attrice e il suo team di legali. A riportarlo è la testata americana TMZ. Heerdegen sarebbe stato aggredito più volte dalla ex compagna: graffiato, picchiato, minacciato e umiliato più volte, anche davanti a piccolo di Freddie di soli sei anni che, stando a quanto dichiarato avrebbe risentito psicologicamente dei continui scontri tra i genitori, diventati con il tempo sempre più violenti.

Christina Ricci e l'abuso di alcol

Secondo i documenti presentati da James Heerdegen, arrivati in tribunale 48 ore dopo la conferma dell'ordine restrittivo nei suoi confronti, l'ex moglie avrebbe riportato delle false accuse di violenza domestica, in modo tale da poter ottenere l'affidamento esclusivo del figlio. Anche il rapporto che l'attrice avrebbe fornito alla polizia, a supporto delle accuse di maltrattamenti non corrisponderebbe alla realtà. La protagonista de "La famiglia Addams" avrebbe iniziato ad abusare di alcol e pillole durante l'allattamento, trascinandosi queste dipendenze nel corso degli anni, diventando sempre più ingestibile, affermando che il più delle volte la donna fosse ubriaca.

Il commento dei legali dell'attrice

L'avvocato della Ricci ha commentato queste ulteriori prove presentate in tribunale come "uno squallido tentativo di zittire la mia cliente" aggiungendo che l'attrice non si farà intimidire da questi mezzi, perché il suo unico obiettivo è proteggere la sua famiglia.