Era stato annunciato il matrimonio tra Katia Ancelotti e Mino Fulco nella bellissima chiesa benedettina di Sant'Angelo in Formis, al cospetto di circa 230 invitati. Molti amici e parenti, ma decisamente pochi personaggi famosi e vip. Hanno presenziato alle nozze l'ex tecnico del Napoli Ottavio Bianchi, alcuni dirigenti del Real Madrid e del Milan, oltre alla presentatrice Barbara Petrillo (amica stretta della sposa), con il marito Fabiano Santacroce, ex calciatore del Napoli e del Parma. Coloro che hanno raggiunto la Campania dalla lontana Spagna hanno alloggiato in un albergo sul lungomare di Napoli, mentre gli sposi e parte della famiglia hanno occupato le sette camere esclusive di Tenuta San Domenico.

L'arrivo di Katia e la commozione di Carlo Ancelotti

Nel bellissimo scenario immerso nel verde ha fatto il suo ingresso lo sposo Mino Fulco poco dopo le 16.00, in anticipo di più di mezz'ora rispetto all'orario prefissato per l'inizio della cerimonia (intorno alle 16.30). La sposa Katia, invece, come da tradizione ha tardato quasi dello stesso tempo ed è stata avvistata nei pressi della Chiesa intorno alle 17.00. Una Mercedes 280 SE grigia decappottabile ha condotto lei e il padre Carlo verso il luogo della cerimonia, tra i flash abbaglianti dei fotografi e le decine di telecamere puntate sulla lussuosa autovettura. Papà Carlo non è riuscito a contenersi e ad un certo punto ha mostrato i primi segni di cedimento emotivo, commuovendosi al fianco della figlia visibilmente eccitata e sorridente.  Bellissima anche la marcia nuziale verso l'altare all'aperto sul quale li attendeva apparentemente tranquillo lo sposo Mino. Quest'ultimo da poco fa parte del team di Ancelotti, figurando come nutrizionista del Real Madrid.

Tenuta San Domenico blindata e festa fino a notte fonda

Erano circa 250 gli invitati accorsi nella limitrofa Tenuta San Domenico, l'esclusivo relais che ha ospitato il banchetto postumo alla cerimonia. Un party a dir poco blindato, al quale hanno partecipato prettamente parenti e amici stretti di entrambi gli sposi. Il menù, curato dal rinomato chef Ciro de Marino, era di chiara aspirazione campana: parmigiana di melanzane, panzarotto fritto con frutti di mare, rombo caprese farcito di pomodoro, mozzarella di bufala e basilico, maialino nero casertano, per poi chiudere in gran bellezza con un variegato buffet di frutta di stagione e tanti dolci della tradizione partenopea. Una festa poco convenzionale, durata fino alle prime luci del mattino poiché allietata in tutto il suo corso da un piacevole accompagnamento musicale, prima con un un po' di jazz durante la cena e in seguito con musica rock e dj set fino a notte fonda. Come previsto, Katia Ancelotti (che in passato ha partecipato alla trasmissione Amici di Maria De Filippi come aspirante cantante) dopo il cambio dell'abito è salita sul palco e ha improvvisato qualche brano con la band.