"Sono stata costretta a mandare foto hot a Morgan in cambio dei soldi, ho ceduto perché se non lo avessi fatto non mi avrebbe mandato i soldi del mantenimento" è questa la pesante accusa di Jessica Mazzoli apparsa sulle pagine del settimanale Nuovo e rivolta a Morgan, suo ex e padre di sua figlia Lara. L'ex gieffina sarda ha da poco ritrovato l'amore con il rapper Diablo Baby, che a sua volta ha dichiarato di essere testimone di ‘messaggi sconci' che il cantante insisterebbe a mandare alla sua fidanzata, nonostante anche lui abbia costruito un'altra famiglia con un'altra donna.

Jessica Mazzoli prosegue e va nello specifico di queste foto e delle richieste che il suo ex compagno, nonché padre di sua figlia, avrebbe continuato ad avanzare in questo periodo di rapporti civili ma distaccati dal punto di vista sentimentale: "Da quando mi sono rifatta il seno, a gennaio, lui mi chiede di mandargli foto del seno. Già in passato mi mandava foto delle sue parti intime e voleva che io ricambiassi".

I motivi dell'accettazione di questo tipo di richieste risiederebbe, stando alle parole della Mazzoli, solo nel timore di non ricevere più quel bonifico con il quale avrebbe cresciuto la bambina: "Ho ceduto il suo era un ricatto sottile, se non lo assecondavo avrei dovuto rincorrerlo per avere un bonifico. Mi criticheranno, lo so, ma l'ho fatto solo per mia figlia". E proprio sull'affidamento di Lara e sul loro futuro non ha dubbi nel voler procedere in un modo assolutistico, chiedendone l'affidamento e cercando di rendersi autonoma dalla comunicazione diretta con Morgan: "Chiederò l'affidamento di Lara, la situazione è insostenibile. Serve la firma di Morgan per qualsiasi cosa riguardi la bimba, voglio uscire da questo meccanismo umiliante. Non voglio sentirlo più, deve solo versare quanto dovuto a mia figlia".