Ci sono dolori difficili da superare. Ferite che fanno fatica a rimarginarsi. Una di queste è la perdita di un genitore. Lo sa bene Karina Cascella. L'opinionista era ancora un'adolescente quando ha perso la madre Rita (due anni prima aveva perso anche il padre Enrico). Tornare nella casa in cui vivono le sue sorelle, fa riaffiorare in lei tantissimi ricordi che purtroppo non riesce a sostenere. In queste ore lo ha spiegato ai suoi fan: "La domanda che mi fate più spesso è: ‘Come mai torni poco a casa, dove vivono le tue sorelle?'. La risposta è sempre la stessa..".

Perché torna a casa solo raramente

Karina Cascella ha deciso di confidarsi con chi la segue sui social. Ha spiegato che non è facile per lei tornare nei luoghi che visitava con la madre. Ripensare a quando poteva contare sulla sua rassicurante presenza le fa venire il magone: "Mi sento vulnerabile quando sono a casa. Mi viene il magone e non riesco a fare a meno di guardarmi intorno e a non pensare che io per quelle strade ci passeggiavo con lei, che in quei negozi andavo con lei, che in chiesa andavo con lei, che fuori dalla stazione ad aspettarmi c’era lei…".

La difficoltà ad accettare la morte della madre

Karina Cascella, dunque, ha spiegato di non riuscire ad accettare la morte della madre. Per fortuna, al suo fianco ci sono le sorelle Sunny e Daniela. Le ama profondamente. Quando le abbraccia sente più vicina anche la sua mamma: "Non sono scappata, perché io sono andata via di casa quando avevo solo 18 anni e andavo spesso dalla mia mamma, anche perché sennò mi chiamava 100 volte al giorno, però sono debole, molto debole da questo punto di vista. Mi rendo conto che io forse non l’accetterò mai davvero di averla persa. Però ho voi, le mie sorelle e quando stringo te, sento più vicina anche lei. Una ama i social e ci lavora, l’altra non li tollera ma entrambe sono tutto ciò che rimane delle mie origini e vi amerò per sempre". Alle sue parole ha allegato una foto che la ritrae con la sorella Sunny.

La domanda che mi fate più spesso è:”Come mai torni poco a “casa”, dove vivono le tue sorelle?”. La risposta è sempre la stessa.. Mi sento vulnerabile quando sono a casa.. Mi viene il magone e non riesco a fare a meno di guardarmi intorno e a non pensare che io per quelle strade ci passeggiavo con lei..che in quei negozi andavo con lei, che in chiesa andavo con lei..che fuori dalla stazione ad aspettarmi c’era lei… Non sono scappata, perché io sono andata via di casa quando avevo solo 18 anni e andavo spesso dalla mia mamma, anche perché sennò mi chiamava 100 volte al giorno, però sono debole, molto debole da questo punto di vista..mi rendo conto che io forse non l’accetterò mai davvero di averla persa.. Però ho voi, le mie sorelle..e quando stringo te, sento più vicina anche lei❤️ Una ama i social e ci lavora, l’altra non li tollera🤗ma entrambe sono tutto ciò che rimane delle mie origini e vi amerò per sempre❤️ @sun_cascella #daniela🥰

A post shared by KARINA CASCELLA (@karinacascella) on