È iniziata solo da pochi giorni la sedicesima edizione del Grande Fratello e i ragazzi della casa regalano subito confessioni spiazzanti. Consapevoli di essere ripresi o forse già assuefatti dallo sguardo fisso delle telecamere, i concorrenti non hanno avuto timore a raccontare la loro vita privata, c'è chi ha deciso di farlo apertamente e chi, invece, nella mitica stanza rossa del confessionale come Kikò Nalli.

Perché l'amore con Tina è finito

Durante il daytime della giornata dell'11 Aprile è stato mandato in onda il confessionale del parrucchiere, in cui parlava apertamente della separazione con l'opinionista di Uomini e Donne, Tina Cipollari. La coppia è ormai separata da due anni, ma hanno vissuto una storia d'amore intensa durata ben quindici anni. Un matrimonio sereno, in cui negli ultimi tempi si erano manifestati segni di crisi: "la verità è che è finita la passione e poi l'amore" rivela il novello gieffino. Continua dicendo: "Ci siamo guardati e quasi nello stesso istante ci siamo detti ma che dobbiamo fa. Siamo arrivati a parlare del più e del meno, del passato. E del futuro, ma dei nostri bambini”. Trapela un grande rispetto nelle parole che Nalli pronuncia oggi, nei confronti della sua ex moglie, i due infatti intrattengono un rapporto tranquillo, in cui l'uno prende sempre le difese dell'altro quando necessario. È lui stesso a svelarlo, raccontando un aneddoto consumatosi nel suo salone, dove una cliente aveva apostrofato l'ex moglie chiamandola "quella" e il parrucchiere infuriato aveva deciso di mandarla via.

L'attuale rapporto con i figli

Nalli ha parlato anche del rapporto che lui e Tina hanno con i loro tre figli. In seguito alla separazione hanno cercato di non inasprire i contatti tra loro e di creare un ambiente gioviale in cui farli crescere. "Abbiamo detto insieme facciamo le valigie e la nostra deve avere le rotelle. È giusto che lo facciamo noi, perché non hanno deciso loro che dovevamo separarci”, così esordisce Kikò nel suo accorato discorso solitario nel confessionale. Anteporre la serenità dei bambini alle proprie comodità è ciò che si sono ripromessi la Cipollari e Nalli, una scelta saggia a conferma di un rapporto equilibrato lontano da beghe mediatiche.