l'attrice kim cattrall

Non rinnega il successo di Sex and the City l’attrice Kim Cattrall la quale, però, dopo diverse stagioni in cui è stata una tra le più acclamate protagoniste di Hollywood, dichiara di non poterne più della fama da sex symbol, delle privazioni e degli obblighi che questo ha comportato. Con un’intervista ad A in cui rivela finalmente la sua vera personalità, la Cattrall decide di raccontarsi a cuore aperto, abbandonando, questa volta per sempre, il personaggio che le ha permesso di diventare famosa in tutto il mondo.

Sono a dieta dal 1974…quasi un lavoro.

Kim Cattrall

GLI ANNI IN SEX AND THE CITY: Kim, la Samantha di Sex and the City, è stata a lungo uno dei personaggi della famosissima serie tv americana, campione di ascolti. Il fascino senza tempo che la caratterizza, insieme al brio sfoggiato insieme alle sue ex colleghe, le ha consentito di crearsi uno stile personale che, come spesso accade in questi casi, l’ha lasciata a lungo incatenata al personaggio rappresentato sullo schermo. In Sex and the City per sei stagioni, è stata certamente la protagonista più trasgressiva dell’intera serie, una vera e propria mangia uomini, la più adulta tra le quattro amiche votate alla conquista di New York.

Accanto a Sarah Jessica Parker, vera e propria icona di stile glamour, la Jones creata da Candace Bushnell, è allergica ai rapporti di coppia tanto da crearsi la fama di divertita libertina, troppo legata al concetto di emancipazione femminile per approcciarsi seriamente nelle relazioni con gli uomini.

Kim Cattrall

LA VOGLIA DI TRASGRESSIONE DELLA CATTRALL: Questo, però, è sempre stato il suo personaggio. Nella vita, Kim è diversa dalla sua Samantha. Ad A ha raccontato:

Sono a dieta dal 1974… quasi un lavoro. Sono una donna single, esco con gli uomini, voglio essere attraente, ma comincio a sentirmi un po' stanca. Desidero solo un hamburger e delle patatine fritte.Mi ritengo fortunata di aver fatto Sex And The City anche perché mi ha dato la sicurezza finanziaria grazie alla quale ho potuto fare delle scelte azzardate ma è difficile far dimenticare ai fan il personaggio di Samantha. Pensi che sono andata a Wimbledon e mi hanno detto che pure lì ho portato il sesso. E si figuri che ho solo mangiato un panino a una partita di tennis.

Terminate le sei stagioni della serie tv, la Cattrall è ritornata a Broadway per inseguire il sogno del teatro, la sua più grande passione:

Ero davvero stanca e il mio unico desiderio era tornare a casa: in Canada o in Inghilterra. Sir Peter Hall mi ha chiesto di recitare in una piéce nel West End. Ho quindi deciso di ritornare al mio primo amore, cioè il teatro, e a casa, dove avrei ritrovato la mia famiglia e il suo supporto.

Anche essere un sex symbol di fama planetaria, a lungo stanca e Kim l’ha imparato a sue spese dall’impossibilità di concedersi qualche lusso, soprattutto a tavola, a cuor leggero. Oggi può finalmente realizzare alcuni dei suoi sogni e sebbene sia la forma la prima a risentirne, poco male. La vera emancipazione femminile è soprattutto questo.