La gravidanza di Kim Kardashian non sta procedendo nel migliore dei modi, stando a quanto la stessa regina del gossip Made in Usa ha appena raccontato in un'intervista choc alla rivista “C Magazine”. Incinta del secondo figlio dopo la nascita due anni fa della piccola North West, Kim ha riscontrato alcuni inconvenienti in questi mesi di dolce attesa: i medici le hanno infatti diagnosticato un problema di "placenta accreta”, un difetto di aderenza della placenta che potrebbe provocarle un’emorragia dopo il parto. Ecco perché la Kardashian rischia addirittura di dover sottoporsi a una all’isterectomia, ovvero all’asportazione dell’utero, dopo la nascita del bambino:

Se la placenta cresce un po’ di più di quanto abbia fatto l’ultima volta, allora si prepareranno a rimuovere il mio utero. Questa cosa mi fa molta paura.

La moglie di Kanye West è apparsa davvero preoccupata per quello che l'aspetta:

Possiamo solo vivere giorno per giorno  e aspettare di vedere che cosa succederà durante il parto.

Anche restare incinta per la seconda volta è stato tutt'altro che facile per la socialite, che ha sofferto per mesi prima di riuscire finalmente a realizzare il sogno di un secondo figlio. Addirittura, Kim si sarebbe dovuta sottoporre a degli interventi, per diventare di nuovo mamma.

Io e Kanye abbiamo fatto più di un anno di tentativi e ho avuto tante complicazioni come, appunto, la placenta accreta. Ho dovuto fare un paio di piccoli interventi per risolvere il problema, ma hanno creato un piccolo buco nel mio utero, che credo abbia reso difficile il fatto che io restassi di nuovo incinta.

Dopo tanti tentativi, finalmente il lieto annuncio alcuni mesi fa. Il percorso di Kim è però tutto in salita, e i suoi fan le augurano che tutto proceda nel migliore dei modi.