Nel febbraio scorso, è stata data la notizia della morte della modella e coniglietta di Playboy Katie May. La giovane è deceduta a soli 34 anni. In principio si è parlato di complicazioni seguite a un infarto, scaturito da un'occlusione della carotide.

Come riporta Cbs Los Angeles, nelle ultime ore è stato pubblicato il risultato del referto rilasciato dal medico legale della contea di Los Angeles. La causa della morte di Katie May sarebbe da ricercarsi nell'intervento inappropriato di un chiropratico. Ma andiamo con ordine. Il 29 gennaio, la modella pubblicò su Twitter un post in cui comunicava di essere caduta durante un servizio fotografico e di aver schiacciato un nervo del collo. Chiedeva ai fan, dunque, di indicarle dei rimedi casalinghi per porre fine al dolore.

La morte di Katie May: "Il massaggio ha rescisso l'arteria vertebrale sinistra"

Katie May, poi, aveva deciso di rivolgersi a un chiropratico. L'1 febbraio scriveva sui social che, dato che il dolore persisteva, pensava anche di tornarci. Nel corso del massaggio, però, qualcosa sarebbe andato storto. Il medico legale, infatti, parla di morte sopraggiunta per via di un "massaggio al collo a opera di un chiropratico". Tale massaggio avrebbe accidentalmente danneggiato l'arteria vertebrale sinistra. Nel referto, infatti, si parla di "un incidente provocato da un corpo contundente che avrebbe causato la dissezione dell'arteria vertebrale sinistra". Così, si sarebbe interrotto il flusso di sangue al cervello. Dopo il ricovero d'urgenza e tre giorni in cui è stata tenuta in vita artificialmente, Katie May è morta. La sorella Megan ha dichiarato a Cbs News:

"Katie era un vulcano di energia. Pensi sempre che queste cose non possano accadere alla tua famiglia, ma è successo. La morte di Katie ha lasciato un vuoto incolmabile nella nostra famiglia".