"Mi manchi Andrea un anno senza te mi sembra d’impazzire": dalla sua pagina Instagram Carolina Facchinetti ricorda il compagno Andrea Longhi nei giorni del primo anniversario della sua scomparsa. Lei è la figlia di Ornella Muti e nel febbraio 2020 annunciava la tragica morte dell'amore della sua vita, portato via da un tumore al cervello. Carolina ha pubblicato un'immagine toccante che mostra la sua mano stringere quella di Andrea, nei suoi ultimi giorni di vita.

Un anno fa preparavo la colazione ai bambini, ti hanno baciato e sono andati a scuola. Un anno fa tutto era difficile… o almeno così pensavo. Non sapevo che questa sarebbe stata l’ultima volta che ti tenevo la mano e non so nemmeno se sapevi che tenevo la tua mano. Non era difficile, le è ora, senza di te. Ti amo Andrea mio mi manchi, manchi a tuoi cuccioli.

Il rimpianto per il matrimonio non celebrato

Da Andrea Longhi, la Fachinetti aveva avuto due figli, Alessandro e Giulia, nati rispettivamente il 21 novembre 2014 e il 20 luglio 2016. In un post di qualche giorno fa, uno dei tanti dedicati al compagno in questo difficile periodo, Carolina esprimeva tutto il suo rimpianto per non averlo sposato, pubblicando alcune sue foto scattate durante le prove dell'abito da sposa: "Si pensa di avere tutto il tempo del mondo, di poter rimandare tutto. Invece poi non si sa, io avevo Giulypuly nella pancia e ancora non lo sapevo. Non volevo sposarmi incinta. Che sciocca. Se solo avessi saputo che non avevo poi tutto quel tempo ti avrei sposato anche in pigiama".

Chi è Carolina Fachinetti

Classe 1984, Carolina è nata dall'amore tra Ornella Muti e l’imprenditore  Federico Fachinetti, che sono stati marito e moglie dal 1988 al 1996. Ha un fratello, Alessandro, e una sorella, Naike Rivelli, che la Muti ha avuto da una precedente relazione ma che è stata a tutti gli effetti cresciuta da Fachinetti. Si proclama vegana convinta e ha recitato in un film seguendo le orme della mamma: il titolo in questione è Razzabastarda (2012), scritto, diretto e interpretato da Alessandro Gassmann.