Per la prima volta in assoluto la "Gabri", protagonista di una delle canzoni più belle mai state scritte da Vasco Rossi, si confessa in una lunga intervista al settimanale Vanity Fair nel numero in uscita il prossimo 17 luglio. Una grande storia d'amore vissuta nei primi anni Ottanta da cui è nato Lorenzo, uno dei tre figli del rocker di Zocca, riconosciuto solo tra il 2003 e il 2004, e che ispirò le strofe di quel brano divenuto leggenda: "Gabri come sei splendida, Gabri adesso smettila. Domani sarà tardi per rimpiangere la realtà, è meglio viverla". Maria Gabriella Sturani oggi ha 46 anni, due figli e all'epoca dei fatti era una ragazzina: la storia tra i due fece storcere il naso a più di qualche persona visto che la giovane era minorenne. Nella chiacchierata con il settimanale VF la donna spiega che non l'ha mai chiamato "Vasco", ma "Rossi" e che conobbe la rockstar quando aveva solo 13 anni:

Avevo 13 anni ed ero con mia cugina in un locale di Rimini, il Quinta dimensione, con un gruppo di amici: uno di loro conosceva Rossi. Ma era l’estate del 1980, e io figurati se sapevo chi era quello lì. Un giorno mi passa sotto le mani un album con la faccia di questo qui e io dico: ma io lui lo conosco. Così scopro che quel tipo incontrato anni prima si chiamava Vasco Rossi, che faceva il cantante e che era abbastanza famoso. Così arriviamo all’11 luglio 1983, concerto al Baccara di Lugo. Incontro uno che lavora nel suo staff, Guido Elmi, amico di mio fratello. Gli dico di portarmi da Rossi. Lui conosce i miei, prova a farmi cambiare idea, poi si arrende e mi indica la stanza di Rossi. Io entro, chiudo la porta e gli dico: "Adesso non mi scappi".

"Rossi è la persona più premurosa che abbia conosciuto" – Inutile aggiungere che tra i due è scoppiato subito l'amore, era l'estate del 1985 e Gabriella aveva 15 anni:

Com'era Vasco? Com'è oggi: una persona buona, dolce, riservata, premurosa, anche troppo. Rossi è la persona più premurosa che abbia conosciuto. Non so se fosse così perché ero piccola, ma quando tornava a casa era tranquillissimo, normale, attento con me.

Gabri restò incinta di Lorenzo e tra i due la storia si incrinò:

Rimasi incinta di Lorenzo, e la storia finì. Per Rossi, non era il momento giusto per diventare padre. Ma io decisi di tenere il bambino, forse per incoscienza, non so. Di certo non lo rimpiango.

Il rocker non ha riconosciuto da subito suo figlio Lorenzo, ma l'ha fatto solo nel 2003:

Lo ha riconosciuto nel 2003 o 2004. È stato quando Lorenzo mi ha chiesto perché suo padre non lo avesse riconosciuto. Io ci ho messo un attimo, ho chiamato Rossi e ci siamo messi d’accordo per il test del Dna. Lorenzo ha un rapporto fantastico con Rossi, è un papà fantastico. Se Lorenzo è laureato lo deve a lui: a scuola era una frana, ma Rossi lo ha convinto a studiare, gli ha pagato l’università, e gli ha chiesto di impegnarsi per prendere la laurea, perché sarebbe stato il primo, in famiglia.

La Sturani conclude l'intervista raccontando anche che il rapporto con il suo ex, che oggi è sposato con Laura Schmidt, è sereno: "Rossi è il numero uno. C’è sempre stato e ci sarà sempre, è il padre di mio figlio".