Dopo la notizia del divorzio, Tmz aggiunge nuovi dettagli legato alla separazione tra Johnny Depp e Amber Heard. Intanto, e questa è tra le cose più curiose, pare che la coppia non avesse stipulato alcun accordo pre-matrimoniale. Ciò, però, non avrebbe impedito all’attrice di chiedere all’ex marito un cospicuo assegno di mantenimento. Tmz aggiunge anche che alla base della rottura tra i due, avvenuta a soli 15 mesi dalle nozze, ci sarebbe il cattivo rapporto tra Amber e la famiglia di Johnny. Pare che i due figli adolescenti del divo non vedessero di buon occhio la nuova matrigna e che la madre Betty Sue – morta pochi giorni prima che fosse annunciata la loro separazione – avesse sempre odiato la nuova compagna del figlio, ritenendola un’arrampicatrice sociale. La donna non avrebbe mai approvato il loro matrimonio, soprattutto non dopo aver visto Amber trattare con sufficienza il marito durante una lite. “Lo tratta come un cog***e” avrebbe dichiarato più volte la donna. Per di più la madre del divo riteneva che Amber lo avesse sposato solo per i suoi soldi o perché agevolasse la sua carriera di attrice. I rapporti tra le due donne sarebbero degenerati quando la più anziana si trasferì in casa del figlio a Los Angeles, casa in cui viveva anche la Heard. Tmz scrive:

In quel periodo la tensione era palpabile. Sembra che, prima che Betty Sue si trasferisse lì, abbia visto il figlio una volta solo dal momento in cui ha sposato Amber. La donna riteneva che l’attrice fosse una persona orribile.

Il divorzio tra Amber Heard e Johnny Depp

La notizia del divorzio tra Johnny Depp e Amber Heard è arrivata pochi giorni dopo la morte della madre del divo, deceduta dopo una lunga malattia. Sempre Tmz ha pubblicato il documento con cui dimostra che è stata Amber a chiedere il divorzio dopo soli 15 mesi dal matrimonio celebrato nel 2015. L’attrice parla di “differenze inconciliabili”.