È scoppiato in rete un altro piccolo grande caso abbinato alla scelta di Teresa Langella. Clara Caverzan, madrina di Andrea Dal Corso, ha pubblicato alcune frasi su Instagram in cui si è detta soddisfatta del no rifilato dal suo protetto alla tronista. La donna, a onor del vero, aveva ammesso già di fronte alle telecamere di Uomini e Donne di non ritenere la campana adatta a Dal Corso. Sui social ha rincarato la dose.

Le frasi della madrina di Andrea Dal Corso

Liberi tutti, come avevo predetto” ha scritto la donna, pubblicando la prima foto scattata con Andrea. Poco prima aveva già manifestato il suo dissenso nei confronti della Langella: “Il mio figlioccio sarà o non sarà la scelta? Io gli ho consigliato di non presentarsi”. Quelle frasi, come prevedibile, hanno scatenato l’ira dei fan della Langella che hanno accusato Dal Corso di essersi lasciato condizionare dalla palesemente contraria madrina.

Dal Corso prende le distanze

Quando il caso è scoppiato, Andrea è stato costretto a intervenire in prima persona. L’imprenditore si è dissociato da quei post – poi spariti dal profilo della Caverzan – e ha aggiunto di avere deciso con la sua testa di rifiutare Teresa: “Io mi dissocio totalmente dalle parole scritte sotto queste foto. Questa è la mia madrina che ha accompagnato mio padre a Roma durante i giorni della scelta poiché la sua compagna è rimasta a casa con mia sorella molto piccola. Partiamo dal presupposto che non avevo mai visto questi suoi post, altrimenti li avrei fatti rimuovere immediatamente per rispetto di Teresa. Mi prendo la responsabilità delle sue parole, nonostante avessi detto a tutti, amici e parenti, di evitare completamente ogni forma di giudizio positivo o negativo riguardante la conoscenza tra me e Teresa. Il parere della mia madrina in merito non mi ha influenzato minimamente. A 30 anni so ragionare autonomamente con la mia testa, non con quella degli altri. Se dovessi comunque chiedere un parere a qualcuno, non lo farei di certo con una persona che vedo una volta all’anno, con tutto il rispetto e il bene nei suoi confronti”.