princess-diana

Come fare a pezzi un mito.

Lady Diana, amata e bistrattata principessa di Galles, fa parlare dopo la sua morte come se ci fosse ancora, un po com'è successo per l'anniversario della morte di Michael Jackson pochi giorni fa.

Ma questa volta la notizia non fa sorridere i suoi fans: alcuni oggetti appartenuti a Diane Spencer saranno messi al'asta. Non è la prima vola che succede: già qualche tempo fa è stato battuto per 230 mila euro l'abito che Diana indossava nel giorno del di fidanzamento con Carlo d'Inghilterra.

L'idea è venuta, neanche a dirlo, a Charkes Spencer, fratello 41 enne della defunta Principessa, il quale ha messo in vendita i cimeli della villa di Althorp dove Diana è cresciuta e ha vissuto per tantissimo tempo. Si tratta di oggetti d'arredamento per lo più: mobili settecenteschi, ceramiche, ricordi di famiglia qualche quadro di indubbio valore; tutti ancora sparpagliati nella villa a 30 km da Londra in cui lei viveva.

"Solo così potrò salvare la tomba di Lady D" si è giustificato il fratello, che in realtà conta di ricavare circa 32 milioni di euro dalla vendita degli oggetti: tra questi la carrozza utilizzata per l'incoronazione, mobili cimeli e oggetti d'arte antichi. E un quadro che Rubens ha dipinto intorno al 1613 che da solo potrebbe fargli fruttare 18 milioni di euro.

Anche un Guercino tra gli oggetti da battere all'asta che avrà luogo il 6 Luglio. Da Althorp hanno fatto sapere che "l'obiettivo della famiglia è quello di aiutare la Tenuta Althorp a prosperare per le generazioni a venire", nascondendo in realtà il tentativo di guadagnare ancora soldi dalla memoria di Lady D.

Per fortuna i fans della Principessa più amata di sempre si consolano con un'altra immagine di lei, della Principessa buona, che aveva progettato il matrimonio per William e Kate Middleton, augurando al suo primogenito e alal futura Principessa una sorte migliore di quella che è toccata a lei.

Alessandra Pugliese