Un tempo era il pancione ad essere particolarmente social: le foto di mamme famose in posa con le loro rotondità ad un passo da parto facevano il giro del mondo. Oggi invece siamo passati ad uno step successivo, quello dell'allattamento. Le immagini di Olivia Wilde, Eva Riccobono, Gisele Bundchen, Tamara Ecclestone e tante altre bellissime modelle hanno incantato i fotografi più ambiziosi, che hanno cercato di rendere in un fermo immagine il momento magico dell'allattamento. Foto anche amatoriali, scattate al mare o in autostrada, come quella della cantante Gwen Stefani, intenta ad allattare il suo piccolo sul ciglio della strada.

"Cosa farei senza questo ‘team bellezza’ dopo 15 ore di volo e solo 3 di sonno?" ha commentato la Bundchen circondata da truccatori e parrucchieri, mentre nutre il suo bambino con la maestria ormai di un'esperta mamma lavoratrice. Non hanno più tabù le mamme famose, che a quanto pare hanno deciso di condividere qualsiasi attimo della loro maternità senza alcun tipo di pudore. Lo scatto di Natalia Vodionava invece è nato quasi come una provocazione, a sostegno dell'allattamento in pubblico, e in poche ore ha scatenato non pochi commenti e polemiche.

La loro bellezza resta intatta anche nei momenti più intimi e viene valorizzata dal loro aspetto materno. C'è chi crede che il limite nella condivisione sui social non vada così oltrepassato e che la privacy delle piccole creature ritratte debba essere preservata, soprattutto rispetto al discorso della tutela dei minori "figli di famosi", da sempre molto esposti alle critiche nonostante la loro volontà. Una battaglia portata avanti da diverse personalità del mondo dello spettacolo, che da anni stanno tentando di alzare un muro protettivo intorno alla loro prole.