Nuovi risvolti sul caso di Pamela Anderson e il già ex marito Jon Peters. La loro storia aveva fatto scalpore, dopo 30 anni si erano incontrati e innamorati di nuovo e avevano deciso di sposarsi in segreto a Malibù. Nozze lampo, durate appena 12 giorni, poi il produttore cinematografico avrebbe deciso di troncare il rapporto con l'attrice, lasciandola con un sms. I rumors lanciati a Us Weekly parlavano di Peters come di un uomo possessivo e manipolatore, motivo per cui Pamela Anderson avrebbe fatto presto marcia indietro. Ma lui smentisce e in un'intervista esclusiva a Page Six (inserto del New York Times) racconta la sua versione dei fatti: l'idea del matrimonio sarebbe stata della Anderson perché era in bancarotta e lui le avrebbe pagato 200mila dollari di debiti per aiutarla.

Pamela Anderson e i debiti risanati dal marito

Nell'intervista rilasciata a Page Six, il produttore ha confessato che l'attrice sarebbe al verde e avrebbe quindi sfruttato il sentimento che lui provava nei suoi confronti per farsi sposare e risanare le sue finanze. "Non c'è sciocco peggiore di un vecchio sciocco", ha detto rammaricato. Peters infatti non aveva accettato che circolasse la voce per cui lui avrebbe voluto sposarla solo per capriccio, come si vociferava, e che "a lei è bastato un giorno e mezzo per rendersi conto di aver fatto un terribile errore". "Tutto quello che vi hanno detto è una bugia", ha dichiarato lui.

La proposta di matrimonio sarebbe nata da lei

L'idea di sposarsi sarebbe partita proprio dall'attrice, tramite un sms. Nonostante lui avesse già una compagna al suo fianco, era disposto a lasciare tutto per Pamela Anderson:

Inutile dire che quando mi ha scritto che voleva sposarmi era un po’ un sogno diventato realtà, anche se ero fidanzato con un’altra signora che si stava per trasferire da me. Appena ho letto quel messaggio ho lasciato tutto per Pam. Aveva quasi 200mila dollari di debiti e nessun modo per pagarli, quindi ci ho pensato io e questo è il ringraziamento che ricevo.

Jon Peters lascia Pamela Anderson via sms

Non solo l'attrice avrebbe voluto l'aiuto del produttore per risanare i suoi debiti, ma gli avrebbe chiesto anche un appoggio nel suo progetto che tuttora fatica a decollare. Si tratta di "jazmin", un sito web dedicato alla sensualità molto piccante, che Pamela Anderson ha lanciato lo scorso dicembre. Lui, sopraffatto da tutto ciò, ha sentito la necessità di prendersi un periodo di pausa:

Negli ultimi 9 giorni è stata una bellissima festa dell'amore straordinaria, ma tutto questo matrimonio con avvocati, debiti e jzsmin mi ha spaventato. Mi ha fatto capire che a 74 anni ho bisogno di una vita semplice e tranquilla e non di una relazione amorosa internazionale.

Il produttore le ha promesso però di non abbandonarla:

Ho pensato che costruire un impero insieme sarebbe stato divertente, ma mi sbagliavo. Sono un ragazzo semplice che ama i suoi figli. Non voglio volare avanti e indietro dal tuo Canada. Mi dispiace.