Lino Banfi sta tornando a sorridere, grazie al netto miglioramento delle condizioni di salute di sua moglie. È quanto l'attore pugliese ha rivelato in un'intervista al settimanale Nuovo che la donna è oramai fuori pericolo, il che ha provocato anche in lui una sensazione di rasserenamento: "Lucia sta passando un periodo molto difficile per problemi di salute a livello neurologico. Adesso, grazie soprattutto all'affetto di tutta la mia famiglia, sta meglio: l'ho vista ridere e mi ha fatto molto piacere. Il professore che la segue nelle cure ci ha detto che è molto importante che accadano cose belle in modo da farla star bene psicologicamente".  

Le condizioni di salute della moglie lo hanno spinto negli ultimi mesi a rinunciare a diverse proposte di lavoro che lo avrebbero costretto a rimanere lontano dalla moglie: "Ho rifiutato un film in Germania perché sarei dovuto rimanere troppo fuori casa. Non me la sento di lasciare Lucia sola per lunghi periodi. Il legame tra me e lei è qualcosa di indescrivibile: dura dai tempi in cui eravamo due ragazzini di Canosa di Puglia. Lei era una parrucchiera, io un giovanotto col pallino della recitazione".

Un problema, quello delle difficoltà di salute di sua moglie, che Banfi aveva patito molto, non nascondendo il suo avvilimento e il dolore per la sensazione di impotenza derivata da quanto stesse accadendo: "Non riesco ad accettarlo. Non accetto che mia moglie non stia bene, in un momento in cui mi sarei voluto godere la mia vita accanto a lei. Mia moglie, a volte, mi chiede come farò quando lei non sarà più in grado di riconoscermi. E io, per tranquillizzarla, le rispondo che ci ripresenteremo un’altra volta".

Lino Banfi si è sposato dopo 10 anni di fidanzamento con Lucia il primo marzo 1962. Dalla coppia sono nati due figli, Walter e Rosanna, che ha tentato con fortuna la carriera artistica da attrice, seguendo le orme paterne.