18 Dicembre 2015
11:34

Luca Argentero e la lontananza da Myriam: “Vorrei dei figli ma per telefono non vengono”

In un’intervista rilasciata al settimanale Grazia, Luca Argentero ha spiegato di aver visto molto poco la moglie Myriam Catania negli ultimi tempi, a causa dei tanti impegni lavorativi. Ciò rema contro il suo desiderio di paternità. Ha spiegato, inoltre, che il “mestiere” del marito è faticoso, soprattutto quando si ama una donna complicata.
A cura di D.S.

Luca Argentero si è raccontato al settimanale Grazia. Natale è ormai alle porte e lui lo trascorrerà con sua moglie Myriam Catania e con le loro rispettive famiglie: "Festeggeremo in famiglia, a Torino e a Roma. Ogni anno ci alterniamo per la Vigilia e il 25. A casa mia si prepara un menù a base di agnolotti e stinco, a casa di Myriam di pesce. Amo fare i regali e arrivo sempre pieno di pacchetti. Non sono uno che li compra all'ultimo minuto: programmo tutto". Grazie alle feste in arrivo, Luca Argentero potrà passare più tempo con la sua compagna. A causa del troppo lavoro, infatti, i due si sarebbero visti molto poco negli ultimi tempi:

"In effetti in questi mesi ci siamo solo incrociati. Ecco perché, a periodi di grande attività, devono alternarsi momenti in cui ti prendi cura di te, della famiglia".

Quindi è tornato a parlare del suo desiderio di paternità:

"So esattamente come si fa, ma per telefono i figli non riescono a venire. O forse sono loro a decidere quando è il momento giusto di arrivare".

Luca Argentero: "Sono andato in analisi ma solo per curiosità"

L'attore ha svelato che per un certo periodo è andato in analisi:

"Sì, più per curiosità che per necessità. Myriam ha fatto un lungo percorso e, per dialogare con lei, volevo scoprire come fosse. Ma è durato poco, ho capito che non ne avevo bisogno".

"Myriam Catania è adrenalinica. Si annoia in fretta, sta diventando un difetto"

Infine, ha parlato del matrimonio e di quanto possa essere faticoso:

"Il mio matrimonio conta molto, ma sono consapevole che sia una fatica. Un lavoro difficile, non scontato: va alimentato, coltivato, soprattutto se stai con una donna complicata. Quando ci si sposa, si mette sulla carta un "bollino per l'eternità". Dal punto di vista spirituale è giusto: mi prenderò sempre cura di mia moglie. Ma dal punto di vista pratico, credo che ogni due o tre anni ci vorrebbe un corso di aggiornamento. Occorre smussare alcuni aspetti del proprio carattere. Myriam, per esempio, fa fatica a fermarsi: in 10 anni non l'ho mai vista per più di mezz'ora seduta sul divano. È adrenalinica, al limite dell'esasperazione. Sta diventando un difetto: si annoia in fretta. Io invece con gli anni ho imparato a ritagliarmi del tempo per rilassarmi, e fermarmi anche fisicamente. Non bisogna essere necessariamente sempre pieni di interessi".

Luca Argentero torna da Myriam Catania, i due beccati a baciarsi in un cinema
Luca Argentero torna da Myriam Catania, i due beccati a baciarsi in un cinema
Luca Argentero:
Luca Argentero: "Myriam bacia i suoi amici. Se fossi geloso, non potrei stare con lei"
Luca Argentero aggredisce un fotografo
Luca Argentero aggredisce un fotografo
27.205 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni