Anna Safroncik è in lutto, per la perdita dell'amata nonna. L'attrice ha condiviso sul suo profilo Instagram un post che annuncia la scomparsa della parente, con una foto dolcissima che le mostra insieme e una dedica per la sua "babushka" (parola usata nei paesi slavi che indica "nonna" o "anziana signora"): "Buon viaggio mia adorata nonna. È un dolore immenso perderti. Vivrai per sempre dentro i nostri cuori".

La famiglia di Anna Safroncik

Anna Safroncik viene dall'Ucraina: è nata a Kiev (il 4 gennaio 1981) ed è figlia della ballerina e insegnante di danza Lilija Čapkis e del tenore Jevhenij Safrončik (entrambi hanno lavorato al National Opera and Ballet Theatre). Il nonno materno era un famoso coreografo, Hryhoriy Chapkis.  Con la famiglia si è però trasferita in Italia, più precisamente ad Arezzo, quando aveva solo 12 anni. La sua carriera era cominciata ancora prima, quando aveva debuttato ad appena 4 anni, recitando in Fiaba dello zar Saltan di Aleksandr Puškin; aveva poi studiato musica, canto, ballo e recitazione presso l'Accademia Nazionale dello Spettacolo di Kiev a partire dai 7 anni.

La carriera di Anna Safroncik

A fine anni 90, Anna Safroncik ha partecipato a Miss Italia, arrivando ottava, e ha quindi debuttato in C'era un cinese in coma di Carlo Verdone. Ha raggiunto la notorietà soprattutto con il ruolo di Anna Baldi in CentoVetrine, ha interpretato la Marchesa Vittoria Granieri Solaro nella miniserie La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa ed è stata l'eroina Aurora Taviani in Le tre rose di Eva. Tra i suoi titoli, anche La matassa di Ficarra e Picone, la fiction Il commissario Manara e il film internazionale Nine di Rob Marshall. Nell'estate del 2020 è finita nel mirino del gossip per le voci su un flirt con Ignazio Moser: in realtà, si è trattato di un fraintendimento, dal momento che la Safroncik è felicemente fidanzata con Tommaso Cicchinelli.