Ricordate Manuel Vallicella? A circa due anni di distanza dal suo percorso a Uomini e Donne (prima come corteggiatore di Ludovica Valli, poi come tronista ritiratosi senza scegliere), le fan non hanno dimenticato quel ragazzo veronese dall'animo timido e gentile in contrasto con i tatuaggi da gangster, che conquistà il cuore di molte spettatrici per l'attaccamento alla madre malata. Intervistato da Uomini e Donne, Manuel è tornato a parlare e ha svelato di essere tuttora single e in cerca dell'anima gemella. Vallicella vuole trovare una donna disposta ad accettare la sua situazione famigliare tutt'altro che facile: la mamma, purtroppo, è ancora alle prese con gravi problemi di salute.

La madre di Manuel Vallicella ha il Parkinson

Manuel è cresciuto in una famiglia numerosa, pesata interamente sulle spalle della madre che ha lavorato duramente per mantenerli ("Sei figli, pochi soldi e un marito che non è stato proprio un modello"). La donna ha dovuto affrontare due volte il cancro e ora è alle prese con una nuova dolorosa prova:

La mia vita è un po’ complessa. Mia madre non sta bene ed è ricoverata in una struttura. Per me mia madre è fondamentale. Mi spiace solo che negli ultimi anni non sia stata bene. Ha superato una grave malattia e ora sta combattendo il morbo di Parkinson. Non ha avuto una vita semplice.

Manuel Vallicella è single

Manuel non ha ancora trovato la donna dei suoi sogni. "“Ti amo” l’ho detto una sola volta nella mia vita ed è stato ben dieci anni fa. Mi innamoro difficilmente", ammette l'ex tronista, che non a caso decise di ritirarsi da Uomini e Donne sentendosi inadeguato al contesto televisivo. Ancora oggi, del resto, fatica ad abituarsi alla popolarità: "Uomini e Donne mi ha aiutato molto, mi ha cambiato la vita, mi ha reso più sereno. Unico problema? Fino allo scorso anno riuscivo ad andare in giro per strada senza che nessuno sapesse chi fossi… Ora mi fermano, mi riconoscono e devo stare molto attento a non fare cavolate!".

Il sogno di diventare padre e trovare una ragazza ‘normale'

La voglia di sistemarsi e mettere su famiglia, però, è tanta: "Mi dovrò sbrigare. Ho quasi trent’anni e sarebbe il caso di trovare una donna con cui condividere la vita. E poi, mi piacerebbe moltissimo diventare padre". La sua speranza è trovare "una ragazza “normale”, nel senso bello del termine".

Per farle capire meglio la persona che vorrei accanto… Le dico che mi piacerebbe portarla a trovare la mia mamma e vorrei che non storcesse il naso. Questo per me è la normalità. Mi piacciono le cose semplici. Deve saper rispettare i miei sentimenti, al giorno d’oggi non è facile.