Lo scorso settembre Marcia Cross ha deciso di parlare pubblicamente della sua malattia. L'attrice, celebre per aver interpretato il ruolo della casalinga Bree Van De Kamp in Desperate Housewives, ha raccontato la sua battaglia contro il cancro, postando una foto post chemioterapie in cui appare con i capelli rasati. La 57enne, oggi che il peggio è passato, è ritornata sull'argomento, senza reticenze e tabù.

La perdita totale dei capelli

In un'intervista rilasciata al giornale statunitense People, Marcia Cross ha parlato del suo cancro, della difficoltà di rivedersi e riconoscersi senza capelli, del lungo e duro percorso verso la guarigione:

Ho avuto un cancro anale e voglio parlarne per combattere i pregiudizi su questo tipo di tumore e contribuire a rimediare allo stigma. Ho letto un sacco di storie su sopravvissuti al cancro e molte persone, specialmente le donne, erano troppo imbarazzate per dire che tipo di cancro avevano. C'è molta vergogna a riguardo. Vorrei venisse superata. Durante le terapie ho perso tutti i capelli, strano a dirsi, ma questo mi ha ha reso più umile. 

Un controllo dal ginecologo le ha salvato la vita

Il racconto di Marcia Cross, intimo, delicato ma anche profondamente coraggioso, è stato molto dettagliato. La protagonista di Melrose Place ha rivelato di quanto sia stato per lei vitale un controllo di routine dal suo ginecologo: "Mi è stato diagnosticato due anni fa, quando mi sono recata dal mio medico per la visita annuale". Dopo la diagnosi, una doccia fredda arrivata anche nel pieno della sua carriera lavorativa, si è sottoposta a sei settimane di chemioterapia e radioterapia: "La chirurgia non è stata raccomandata, il che è stato un sollievo. Se possibile, si vogliono preservare i muscoli dello sfintere".

L'importanza della prevenzione

Oggi la rossa attrice è in remissione completa. Secondo i pareri dei medici che in questi mesi l'hanno avuto in cura, le probabilità che la neoplasia possa ripresentarsi sono davvero bassissime. La Cross ha ritenuto necessario parlare della sua storia, per sensibilizzare ed informare tutti su un tipo di tumore di cui non si parla ancora molto.

I sintomi del tumore al retto

Come riportato dal sito Airc, uno dei principali fattori di rischio per il cancro dell'ano è l'infezione da Papilloma virus umano (HPV) e nella sua fase iniziale è spesso asintomatico. I primi segnali che devono spingere a preoccuparci sono: sanguinamento rettale, cambiamento nel diametro delle feci, alternanza di diarrea e stipsi, perdite anomale dall'ano e linfonodi ingrossati a livello della regione anale e inguinale.