Maria Grazia Cucinotta, ricoverata presso l’ospedale di Castellammare di Stabia martedì 11 febbraio, è stata dimessa secondo quanto apprende Fanpage.it. Dall’ASL Napoli 3 fanno sapere che l’attrice è arrivata in ospedale in codice verde per nausea e dolori addominali. Ricoverata presso il pronto soccorso dell'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, è stata sottoposta a una serie di controlli di routine che hanno escluso problematiche serie:

È arrivata ieri sera al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia alle 21.39 in codice verde. Aveva uno spettacolo ieri sera ma quando è arrivata presentava dei dolori addominali con nausea. Accolta in pronto soccorso, è stata sottoposta a degli esami, una ecografia dell’addome e delle analisi di routine che hanno avuto esito negativo. È stata trattata con dei farmaci specifici e le condizioni sono migliorate velocemente. Si è dimessa volontariamente all’1.41 di questa mattina con una diagnosi di epigastralgia. Le è stata prescritta una terapia domiciliare con idratazione e riposo.

Il ricovero di Maria Grazia Cucinotta

Maria Grazia Cucinotta è stata costretta a dare forfait a uno spettacolo teatrale previsto per martedì 11 febbraio. Sarebbe dovuta comparire sul palco del Teatro Supercinema per la commedia "Figlie di Eva", al fianco di Vittoria Belvedere e Michel Andreozzi, con la regia di Massimiliano Vado. Ha accusato un malore in camerino poco prima dello spettacolo, decidendo inizialmente di andare comunque in scena. Quando la situazione è peggiorata, l'attrice è stata visitata da un medico ed è stato disposto il trasferimento in ospedale.

Maria Grazia Cucinotta si è dimessa

Dopo essere stata sottoposta agli accertamenti necessari a scongiurare un problema serio, l'attrice ha deciso volontariamente di essere dimessa secondo quanto riferito a Fanpage.it. Lo spettacolo al quale avrebbe dovuto prendere parte è stato rimandato a data da destinarsi.