24 Agosto 2015
11:23

Mel Gibson accusato di aggressione da una fotografa, lui nega

Ancora un episodio controverso coinvolge l’attore australiano, accusato da una fotografa di aggressione fuori da un cinema di Sydney. Colpa della donna sarebbe stata quella di voler fotografare il divo e la sua compagna: “Mi ha sputato in faccia e urlato addosso”. Un portavoce di Gibson nega: “Le ha solo chiesto di smettere di scattare foto”.
A cura di Valeria Morini

Mel Gibson torna al centro delle cronache per un episodio destinato a far discutere: Kristi Miller, una fotografa del Daily Telegraph di Sydney lo ha accusato di aggressione. Secondo la versione dei fatti fornita dalla donna, l'attore l'avrebbe insultata e spintonata fuori da un cinema della città australiana dove l'attore stava per entrare insieme alla fidanzata 24enne Rosalind Ross, campionessa Usa di volteggio equestre. Colpa della Miller sarebbe stato il tentativo di fotografarla; ecco la dichiarazione da lei rilasciata:

Mi sputava in faccia e urlava, mi chiamava cagna, dicendo che non ero nemmeno un essere umano e di andare all’inferno. Imprecava senza neanche prendere fiato.

La furia di Gibson si sarebbe fermata solo grazie all'intervento della Ross:

È stato solo quando lei l’ha preso per una spalla e ha detto ‘smettila' che lui si è fermato. 

La compagna dell'attore si è immediatamente scusata con la Miller, che ha comunque segnalato il fatto alla polizia locale. Da un portavoce di Gibson, è arrivata la versione ufficiale della star al Guardian Australia, che smentisce l'aggressione:

Ciò che è successo è che il signor Gibson e la sua amica sono stati molestati da questa fotografa e lui le ha chiesto più volte di smettere, cosa che lei non ha fatto.

L'attore di "Braveheart" non è comunque nuovo a episodi controversi, che gli sono costati la fama di divo notoriamente irascibile. Due anni fa, Gibson fu accusato di aver insultato pesantemente un poliziotto durante un normale controllo. Una scena quasi fotocopia della sua ormai celebre scenata a un un altro membro delle forze dell'ordine nel 2006, quando (visibilmente ubriaco) rivolse a quest'ultimo frasi razziste. Ben noto anche l'episodio che coinvolse la ex Oksana Grigorieva, di cui disse in una telefonata intercettata: "Meritava di essere picchiata".

Mel Gibson - Le foto di scena
Mel Gibson - Le foto di scena
Mel Gibson: il divo di “Mad Max”, “Arma Letale” e “Braveheart” compie 60 anni
Mel Gibson: il divo di “Mad Max”, “Arma Letale” e “Braveheart” compie 60 anni
Dascha Polanco accusata di aggressione, rischia il carcere per davvero
Dascha Polanco accusata di aggressione, rischia il carcere per davvero
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni