video suggerito
video suggerito

Mel Gibson irriconoscibile, avvistato fuori una clinica per rehab

L’attore, a tre anni dalla condanna per aggressione che gli è costata 36 mesi di libertà vigilata, è stato visto trasandato all’esterno di una clinica di riabilitazione.
A cura di A. P.
224 CONDIVISIONI
Immagine

Mel Gibson trasandato, barba incolta, sguardo perso, all'esterno di una clinica di riabilitaione di Beverly Hills. Non è la prima volta che vediamo il noto regista e attore in uno stato simile, visto che tempo fa gli era già stato imposto, per vie legali, un rehab dopo l'aggressione e le percosse all'ex compagna, la musicista russa Oksana Grigorieva che lo accusò anche di insulti razzisti e minacce di morte via telefono. La condanna per lui, nell'allora 2011, fu di 36 mesi di libertà vigilata, un programma di riabilitazione psichica e 600 dollari di multa.

Una lezione dalla quale Mel pare aver fatto tesoro, se non altro perché a conti fatti i termini per quella pena sembrano essere scaduti proprio in questi mesi. Pare tuttavia, almeno da un punto di vista strettamente estetico, che la superstar americana non si sia esattamente ripresa da quello scossone: a raccontarlo sono i suoi capelli canuti trasandati, la barba non decisamente in ordine, i vestiti che si definirebbero poco consoni ad una versa star hollywoodiana. Quale sarà la verità? L'ultimo atto della vicenda di cui si abbia memoria è che Gibosn, diverso tempo dopo la fine della vicenda processuale, ruppe il silenzio riguardo l'incidente, dichiarandosi innocente e esprimendo gratitudine verso le sue amiche di lunga data Jodie Foster e Whoopi Goldberg per aver parlato pubblicamente a suo favore. A rendere poco chiara la vicenda, la sua affermazione recente in cui disse: "Oksana meritava di essere picchiata".

224 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views