L'abbiamo conosciuta per essere stata l'autrice di uno dei best seller dell'editoria italiana nel 2003, ovvero "Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire" firmandosi come Melissa P. e da quel momento la sua notorietà è cresciuta senza mai fermarsi. Ecco che adesso la scrittrice annuncia una nuova avventura, quella della maternità, è infatti diventata mamma del piccolo Cosmo.

La dedica al bimbo appena nato

Un lungo post su Facebook per annunciare l'arrivo del suo bambino. Melissa Panarello si affida, come di consueto, alla scrittura per parlare di un evento indimenticabile della sua vita, come la nascita del suo primo figlio. A 33 anni la scrittrice, che nel 2015 ha partecipato anche all'Isola dei Famosi e dal suo esordio sugli scaffali di tutte le librerie ha scritto altri otto romanzi, ha dato alla luce il suo Cosmo e per celebrare questo momento pubblica una foto del piccolo scrivendo una dedica per il nuovo nato, dove gli augura di poter essere sempre sé stesso, ma soprattutto libero:

Figlio mio, sei venuto al mondo per dimostrare che si può fare a meno dei puntini sulle i e pure delle i. Perché ti chiami Cosmo, la i non c’è e abbiamo imbruttito già un po’ di gente che ti ha chiamato Cosimo. Come io mi chiamo Panarello e non Panariello e tuo padre Trevisani e non Trevisan.
Che tu sia sempre libero

Lo scatto con il compagno Matteo Trevisani

Solo qualche giorno fa era stata in diretta ad "Io e Te di Notte", il programma di Pierluigi Diaco, dove l'autrice si diletta con gli astri, indicando quale possa essere il tema astrale della serata. Con la solita simpatia che la contraddistingue la Panarello ha voluto pubblicare un altro tenerissimo scatto, accompagnato da un breve racconto dei momenti del parto, dove non potevano mancare i riferimenti all'astrologia. La foto la vede al fianco del suo compagno, Matteo Trevisani anche lui scrittore, stesi in ospedale a circondare con i loro corpi il figlio appena nato:

La mia super ginecologa Cilumbriello è arrivata in sala parto con una bellissima tonalità di rossetto rosso, la mia ostetrica Liliana mi ha dato tutto quello che mi serviva per non farmi abbandonare le armi, che in certi momenti erano davvero poco affilate. Il mio fidanzato è sempre stato con me, senza mai perdere il controllo, l’amore, a vedere nascere nostro figlio. Durante il parto abbiamo tutti riso, parlato di piante e giardini, osservato ogni ora il cielo per controllare l’ascendente (“Oddio aspettiamo qualche minuto ancora sennò nasce ascendente Vergine”), le quadrature possibili, la Luna che per un pelo ha lasciato il Cancro ed entrata nel Leone, ci siamo ascoltati, capiti, nessuno ha imposto niente a nessun altro. Cominciare a vivere in questo modo, Cosmo mio, è avere un culo pazzesco.

Ciao Cosmo, benvenuto. ______________ #cosmo #newborn #baby #rome

A post shared by Matteo Trevisani (@matrismegistos) on