Melissa Satta, tornata dai Mondiali finiti male per il suo Kevin Prince, fa il punto della situazione su quest'avventura. Sono stati giorni dove il gossip ha imperversato sulla coppia a tutto tondo: ci ha provato prima Rihanna a destabilizzare l'ambiente, commentando pubblicamente che per uno come Boateng farebbe volentieri il tifo. Una circostanza che ha visto Melissa Satta essere costretta a rispedire le avance al mittente: "Tutte vogliono il mio Prince, ma lui ha scelto me". Palla al centro e ricominciare, per dirla in gergo calcistico. Poi ha dovuto affrontare l'esclusione proprio del suo Boateng dalla rosa del Ghana, per motivi disciplinari. Anche in quel caso la voce di un possibile alterco con Muntari è stato smentito con forza dal suo Boa, che da lei su instagram. Il terzo attacco ha riguardato il suo Maddox, dopo le critiche sollevate dal popolo della rete perché aveva lasciato suo figlio da solo con i nonni.

Sono stata criticata per aver lasciato mio figlio 10 giorni dai nonni, ma io sono sia madre che compagna ed in questo momento Kevin aveva bisogno del mio supporto. Sono fortunata ad avere 2 genitori giovani che possono aiutarci e supportarci: w i nonni!!!

Questo è il racconto di Melissa Satta per Vanity Fair, nel suo diario redatto in occasione del viaggio brasiliano. Critiche rispedite tutte al mittente, dunque, con tanto di ringraziamento pubblico per i nonni "salvatori" della patria. Basteranno queste scuse per salvarsi dalla "sassaiola" virtuale, da sempre sport preferito di detrattori e fan occasionali?

L'attacco di Rihanna respinto

Nei giorni scorsi, Rihanna aveva dimostrato di avere un debole per Kevin Prince Boateng. Sul suo profilo Twitter aveva pubblicato una foto del calciatore, accompagnata dalla frase: "Potrei tifare Ghana quest’anno". La risposta di Melissa Satta è arrivata dopo alcuni giorni, attraverso la sua pagina Instagram, con tanto di foto che la ritrae in topless, tra le braccia del suo compagno. La didascalia recitava:

Lo so che tante ragazze amano il mio Prince, perché è il migliore. Ma io sono la fortunata! Mi dispiace.

Colpita e affondata, Rihanna.