625 CONDIVISIONI
19 Agosto 2017
21:34

“Migranti che fanno shopping coi nostri 35 euro”, ma sono Samuel L. Jackson e Magic Johnson

L’attore e il mito del basket si fermano a Forte dei Marmi e la foto diventa virale, ma qualcuno li scambia per immigrati. Sembra cadere in errore persino Nina Moric, che però chiarisce tutto con una rivelazione sui suoi trascorsi con Magic Johnson.
A cura di Valeria Morini
625 CONDIVISIONI

In questo fine settimana post Ferragosto, ecco arrivare puntuale la bufala del web. Sebbene in questo caso sia difficile distinguere tra ironia e chi ha davvero "condiviso da indignato", sta riscuotendo ilarità a ogni angolo del web la vicenda di Samuel L. Jackson e Magic Johnson fotografati in vacanza a Forte dei Marmi, ma scambiati per immigrati. Già, perché le immagini del grande attore di "Pulp Fiction" e del leggendario giocatore di basket, spiaggiati in una panchina della lussuosa località dopo lo shopping, sono improvvisamente diventate virali e in molti, evidentemente non riconoscendo le due star, hanno urlato allo scandalo: "Immigrati che bivaccano", "Risorse boldriniane a Forte dei Marmi fanno shopping da Prada coi 35 euro". Probabile che il tutto sia partito da una semplice gag, ma non sono pochi coloro che sono insorti con commenti feroci contro gli ignari vip, scatenandosi nella solita bagarre. C'è da sperare che Jackson e Johnson  non si siano accorti di nulla o, nel caso, che si stiano facendo quattro risate.

Nina Moric e gli ‘immigrati che bivaccano': gaffe o battuta?

Nell'incommensurabile errore sembra caduta persino Nina Moric, che ha condiviso la foto in questione con il commento "Vedere anche in località turistiche come Forte Dei Marmi e Milano Marittima immigrati che bivaccano sulle panchine con i nostri 35 euro è veramente troppo". Molti hanno creduto che le parole della modella, che recentemente ha aderito alle posizioni neofasciste di Casa Pound, fossero un'autentica "denuncia". Altri hanno invece colto l'ironia della Moric che, per chiarire definitivamente come la sua fosse semplicemente una battuta, ha rivelato i suoi "trascorsi" con lo stesso cestista americano:

A questo punto, giusto per far vergognare ancora di più le decine di migliaia di persone che stanno condividendo la mia battuta spacciandolo per una gaffe, vi racconto che nel 1998 prima del video con Ricky Martin, a Los Angeles feci una pubblicità di una nota marca di patatine con Dennis Rodman e Magic Johnson. Continuate a scrivere cattiverie, io continuo ad amarvi tutti.

The After A Nap Nap. When you really know you're on vacation!#yachtybynaturetour

A post shared by Samuel L Jackson (@samuelljackson) on

625 CONDIVISIONI
“Come ti ammazzo il bodyguard”: la commedia con Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson
“Come ti ammazzo il bodyguard”: la commedia con Ryan Reynolds e Samuel L. Jackson
La favola di Anna, da postina a Mondello al red carpet di Venezia con un vestito da 35 euro
La favola di Anna, da postina a Mondello al red carpet di Venezia con un vestito da 35 euro
Samuele Bersani ricattato dagli hacker: "Pagaci o riveliamo i tuoi dati"
Samuele Bersani ricattato dagli hacker: "Pagaci o riveliamo i tuoi dati"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni