funerali mondaini

Un ultimo saluto a Sandra Mondaini morta il 21 settembre dopo un ricovero di 10 giorni al San Raffaele. Tanto dolore, tante lacrime, tante condoglianze ma anche tante polemiche in seguito alla scomparsa di un altro pezzo della tv italiana.

Ieri infatti i familiari di Sandra, e in particolare la nipote di Raimondo, Virginia Vianello, ha voluto dare il via ad una polemica di dubbio gusto accusando i filippini di aver lasciato morire da sola la Mondaini. "Sola" non è certo il termine corretto dato che Sandra è morta tra i suoi cari, la famiglia di filippini che lei e Raimondo avevano adottato (legalmente o meno, fa davvero differenza?) e con cui aveva condiviso gioie e dolori, dalla nascite dei due ragazzi che ora piangono accanto alla sua bara, alla morte di Raimondo.

Nella camera ardente allestita negli studi Fininvest con tanto di schermo gigante con un video che ripercorre la carriera della Mondaini nel mondo dello spettacolo, la famiglia "naturale" è seduta da una parte della bara (Virginia non è presente), mentre la famiglia "acquisita" è dall'altra.

Fuori, fan e curiosi fanno la fila e si accalcano per firmare il registro con le condoglianze e per rilasciare qualche dichiarazione alla folla di giornalisti accorsi a quello che sembra essere un vero e proprio "evento". Ovviamente non sono mancati i vip: Gerry Scotti, Rita Pavone, Miriana Trevisan, Davide Mengacci e Cristina Parodi erano lì. C'era anche Piersilvio Berlusconi: "Era una grande donna" ha dichiarato alla stampa "Un grande personaggio dentro e fuori la televisione. Con me e mio padre è stata diretta, anche brusca, per questo l'apprezzavo di più".

I funerali di Sandra Mondaini  in diretta televisiva completano il quadro. Perché quando sei un vip anche il tuo funerale diventa spettacolo. Che tu lo voglia o no.

Foto: la Stampa

Simona Redana