Nicoletta Larini racconta la dinamica dell’incidente che ha tenuto banco in rete qualche giorno fa. La compagna di Stefano Bettarini aveva raccontato sui social di essersi persa in autostrada. Ritrovatasi a Novara, è andata in panico e si è rivolta alla polizia stradale per poter essere aiutata. Racconta che in auto non possiede navigatore satellitare e che non aveva una connessione internet cui collegarsi per poter scaricare la mappa necessaria a tornare a casa. Solo appoggiandosi al wi-fi di un vicino autogrill è riuscita a pubblicare le stories poi diventate famose.

La versione di Nicoletta

Ospite di Federica Panicucci a Mattino5, Nicoletta ha spiegato l’accaduto nei dettagli: “Ero uscita da Mattino5 dopo l’Isola, ero molto stanca e provata. Sono andata verso la A1 per prendere l’autostrada e mi sono ritrovata al casello con un incidente. Abbiamo aspettato un’oretta poi ci hanno fatto fare retromarcia perché non si poteva proseguire. Ci hanno fatto prendere un’altra tangenziale e mi hanno detto anche di riprovare in serata a tornare a casa perché c’erano altri incidenti. Mi sono ritrovata a Novara e sono andata nel panico ma non ho pianto. Ho fatto delle stories su Instagram e ho condiviso questa esperienza. Non ho il navigatore sulla macchina, purtroppo, e non avevo nemmeno connessione per poter capire dove andare. Mi sono attaccata al wi-fi dell’autogrill, ho parlato con mio nonno e lui mi ha fatto chiamare dalla polizia stradale che mi ha dato le indicazioni”.

Il video postato e poi cancellato

Nicoletta, presa dal panico, ha riversato in rete la sua frustrazione, pubblicando alcune stories delle quali si è successivamente pentita. La figlia del noto pilota di Formula1 ha cancellato quei filmati dalla rete subito dopo essere riuscita a tornare a casa sana e salva. È stata lei stessa a spiegare sui social di essersi pentita di quel momento di debolezza. Oggi ridimensiona tutto, raccontando dettagliatamente quanto sarebbe accaduto.