Bufera su Beatrice Valli, diventata popolare a Uomini e Donne durante il trono di Marco Fantini (suo attuale compagno) e poi divenuta un’influencer tra le più seguite in Italia. Beatrice è madre di tre figli, un bambino nato da una relazione con il calciatore Nicolas Bovi e due bambine avute dal compagno conosciuto in tv. Madre giovanissima, ha 25 anni, si è lasciata andare a una battuta pubblicata in una Instagram story che ha scatenato una valanga di proteste, perfino tra quanti non la seguono e hanno commentato la vicenda su Twitter.

La frase di Beatrice Valli finita sotto accusa

È faticosa la vita con tre bambini?”, le aveva chiesto una follower su Instagram, domanda alla quale Valli aveva risposto così: “Quando donne senza figli mi dicono di essere stanche. Non oso immaginare cosa farebbero se ne avessero tre”. Il tutto accompagnato da una serie di emoticon di una faccina che ride divertita. La risposta di Beatrice ha innescato una vera e propria bagarre in rete. Decine sono le donne che si sono sentite offese e che le hanno puntato contro il dito, accusandola di avere mostrato scarsa sensibilità.

Beatrice Valli si scusa: “Era ironia, avete travisato”

La portata delle proteste è stata tale da avere costretto Beatrice Valli a intervenire sulla vicenda con una lunga Instagram story in cui si è scusata. Ha quindi provato a spiegare meglio cosa avesse inteso dire, senza volere calpestare la sensibilità di nessuno: “Mi scuso perché molte avete travisato la storia in cui dicevo che solo le donne con figli sono stanche. Non volevo dire questo, era ironia ma so che non è stato carino perché vi siete offese in tante. Non volevo puntare il dito contro quelle che non hanno figli”. Poi ha concluso specificando di essersi riferita in particolare alle donne che fanno il suo stesso lavoro:

Il messaggio era questo: ci sono tante donne che si lamentano di essere stanche, soprattutto nel nostro mondo, quando il nostro è un bellissimo lavoro. So che è impegnativo, perché lo è, ma vi assicuro che quando hai dei bambini e una famiglia da gestire è ancora peggio. È vero, ognuno è strano o vive la stanchezza a modo suo ma fidatevi che con tre figli ancora di più. A chi mi dice che non vado in ufficio o non lavoro garantisco che anch’io ho un ufficio, delle dipendenti e delle persone che lavorano per me. Mi alzo alle 6.30/7 del mattino e facciamo orari assurdi per il nostro lavoro, che è bellissimo, ci mancherebbe, e vi ringrazio per riuscire a farlo.