Ma George Clooney e Amal Alamuddin si sono sposati? Sull'argomento regna una buona dose di confusione. C'è chi dice che si siano sposati ieri e chi, invece, è pronto a giurare che il fatidico "sì" verrà pronunciato solo lunedì. Proviamo a fare un po' chiarezza.

Lo scambio delle promesse – Ieri, George Clooney e Amal Alamuddin sono stati i protagonisti di un party esclusivo, tenutosi al resort Aman. Alla festa hanno preso parte circa 200 invitati, tra cui numerosi vip come Matt Damon, Anna Wintour, Ellen Birkin, Grante Helsov, Cindy Crawford e Rande Gerber. Tra i grandi assenti, invece, sono spiccati i nomi di Angelina Jolie, Brad Pitt e Ben Affleck. A quanto pare, tutti e tre hanno disertato per motivi di lavoro. Ma veniamo alla cerimonia. Poco prima del banchetto, curato dallo chef Riccardo De Pra, i due fidanzatini si sono scambiati le loro promesse. Si è trattato, in realtà, di un rito all'americana, officiato in inglese da Walter Veltroni. Come dimostrano le foto che li ritraggono a Venezia questa mattina, i due si sono scambiati le fedi e dunque si ritengono già sposati. Il rito tenutosi ieri, però, non ha alcun valore per la giurisdizione italiana.

Lunedì il rito civile – Per essere riconosciuti come marito e moglie davanti alla legge, occorrerà aspettare lunedì. Il rito celebrato ieri, infatti, non ha valore giuridico nel nostro Paese. Per far sì che tutto sia "in regola", il matrimonio deve essere celebrato e registrato in una sede comunale. Ed è proprio ciò che avverrà domani, intorno alle 13:00, a Ca’ Farsetti, nella sede del municipio di Venezia. Secondo alcune indiscrezioni, infatti, l'area verrà chiusa al traffico, dalle 12:00 alle 14:00.