La relazione tra Johnny Depp e Amber Heard, non c'è bisogno di ricordarlo per chi ha seguito le vicende della coppia, si è chiusa nel peggiore dei modi. Non solo perché finita con una separazione prematura, quanto perché i due, con le aggressioni reciproche di violenza, si sono trascinati in tribunale lanciando all'altro rimproveri durissimi. L'ultimo arriva dall'attore ed è stata pubblicata dal sito americano The Blast, che è giunto in possesso di alcuni documenti secondo i quali Depp avrebbe intenzione di denunciare l'ex moglie per avergli spento una sigaretta sul volto. L'attore ha presentato una risposta alla corte nell'ambito della sua denuncia per diffamazione alla News Group Newspapers Limited e all'editorialista Dan Wootton per un articolo del 2018 in cui era accusato di aver picchiato sua moglie. In questa dichiarazione Depp pronuncia nuove accuse nei confronti di Amber Heard, raccontando le dinamiche della lite alla fine della quale l'ex moglie lo avrebbe appunto ferito in volto.

In sostanza Depp ha raccontato ai giudici di una lite avuta con Amber Heard nel 2015, quando l'attore comunicò ad Amber Heard la sua intenzione di avviare le pratiche per un accordo di separazione e ne nacque una lite molto accesa, nel corso della quale la donna gli avrebbe lanciato due bottiglie, per poi spegnergli una sigaretta sulla guancia destra, Il fatto è documentato da una foto pubblicata da The Blast in cui si vede l'attore in una struttura ospedaliera australiana, disteso su una barella, con un evidente segno sulla guancia destra. Johnny Depp non ha poi negato delle sue reazioni di frustrazione scomposte (scrivendo con pittura rossa all'esterno dell'abitazione ed urinando in casa), precisando tuttavia che si sia trattato dell'effetto di uno choc.

Le accuse di Amber Heard a Johnny Depp

Le accuse di Amber Heard, che in questi giorni è stata in Italia, ospite del Giffoni Film Festival, non sono meno pesanti. I presunti abusi di Depp ai suoi danni sarebbero arrivati a causa del suo utilizzo eccessivo di alcol e droghe. La Heard cita episodi precisi, come quello che risalirebbe al dicembre 2015, quando l'attore, nel loro appartamento di Los Angeles, l'avrebbe afferrata per i capelli e per la gola, schiaffeggiandola in faccia e urlando: "Ti ucciderò, mi hai sentito?". La diva texana sostiene inoltre che lui l'abbia trascinata su un letto e presa a pugni in testa, finendo col rompere il telaio del letto nella sua furia. "Per un po', non ho potuto urlare o respirare", ha dichiarato la Heard, "Temevo che Johnny fosse in uno stato alterato e fosse inconsapevole del danno che stava facendo, e che potesse davvero uccidermi".