Amber Heard sostiene di aver subito anni di abusi dal suo ex marito Johnny Depp, all'interno di nuovi documenti processuali che sono stati presentati dall'attrice di "Aquaman" per replicare alla causa per diffamazione per 50 milioni di dollari intentata dal divo. Impressionanti le accuse della Heard, che all'interno dei files diffusi da Variety si riferisce a Depp chiamandolo più volte "il Mostro".

Le presunte minacce di morte

I presunti abusi di Depp sarebbero arrivati a causa del suo utilizzo eccessivo di alcol e droghe. La Heard cita episodi precisi, come quello che risalirebbe al dicembre 2015, quando l'attore, nel loro appartamento di Los Angeles, l'avrebbe afferrata per i capelli e per la gola, schiaffeggiandola in faccia e urlando: "Ti ucciderò, mi hai sentito?". La diva texana sostiene inoltre che lui l'abbia trascinata su un letto e presa a pugni in testa, finendo col rompere il telaio del letto nella sua furia. "Per un po', non ho potuto urlare o respirare", ha dichiarato la Heard, "Temevo che Johnny fosse in uno stato alterato e fosse inconsapevole del danno che stava facendo, e che potesse davvero uccidermi".

La Heard parla di calci e schiaffi

La love story tra la Heard e Depp è iniziata nel 2012, dopo che i due si erano conosciuti sul set di "The Rum Diary". Per lei, l'attore di "Pirati dei Caraibi" lasciò la storica moglie Vanessa Paradis, mettendo fine a un matrimonio longevo e che fino ad allora era apparso molto felice. Già a un anno di distanza, sostiene ancora la Heard, sarebbero iniziati gli abusi di droghe e alcol.

Johnny spesso non ricordava la sua condotta delirante e violenta dopo essere uscito dall'ubriacatura e dall'alterazione per la droga… Poiché amavo Johnny, avevo creduto alle sue molteplici promesse in cui diceva che sarebbe migliorato. Mi sbagliavo.

Un altro episodio risalirebbe al maggio 2014, quando Depp avrebbe iniziato a bere pesantemente, a gettare oggetti e insultarla verbalmente su un volo privato. A quel punto, sembra che sia arrivato un calcio alla schiena della Heard, tanto da farle perdere conoscenza. Il divo si sarebbe scusato più tardi via SMS, dicendo di non ricordare nulla di quanto fosse successo. "È un ragazzo un po' perso", le avrebbe scritto l'assistente di Depp, "E ha bisogno di tutto l'aiuto che può ottenere". Nonostante tutto, la Heard lo ha sposato nel febbraio 2015. Eppure, già un mese dopo Depp sarebbe andato in overdose di ecstasy per tre giorni. Ancora, l'attrice parla di violenze, tra schiaffi, spinte a terra, e addirittura un tentativo di soffocarla. Pare che Depp abbia scritto frasi sulle pareti col sangue, prima di essere ricoverata in ospedale: "Ho tuttora cicatrici sulle braccia e sui piedi".

Le minacce da chi non le ha creduto

La scena che pose definitivamente termine al loro matrimonio è già ben nota. La Heard aveva già dichiarato che Depp le avesse lanciato un cellulare in faccia, nel maggio 2016. All'epoca rese pubbliche le foto dei lividi e chiese un ordine restrittivo contro il marito. Il divorzio è arrivato nel gennaio 2017 e ha messo fine in modo turbolento a una delle relazione più chiacchierate di Hollywood. Depp ha sempre negato le violenze e ha intentato una causa milionaria contro l'ex. Che da parte sua lamenta anche di aver riscontrato scarsissimo sostegno da parte del pubblico e dell'industria. Moltissimi non le avrebbero creduto:

Ho perso una parte per un film in cui ero già stato scelta. Persone che non ho mai incontrato o cui non ho mai parlato mi hanno minacciato di violenza. Ho ricevuto così tante minacce di morte che ho dovuto cambiare il mio numero di telefono quasi settimanalmente. Le persone mi accusavano di aver abusato di Johnny. Questo semplicemente non è vero. Non ho mai attaccato Johnny se non per autodifesa.