L'estate 2019 del gossip ci riserva il triangolo amoroso che non ti aspetti. Dopo le indiscrezioni fioccate su una presunta relazione tra Raffaella Fico e Francesco Caserta, tuonano forti le minacce di Paola Caruso, madre di Michelino, figlio avuto proprio dall'imprenditore dei supermercati, che lui non ha ancora riconosciuto: "Ci vediamo in tribunale", questa la minaccia a Francesco Caserta da parte della ex Bonas di "Avanti un altro".

La rabbia di Paola Caruso

Intervistata dal settimanale Spy, la soubrette calabrese dimostra di non aver preso bene la notizia del flirt tra il suo ex e Raffaella Fico. Nel numero del settimanale in edicola a partire da venerdì 26 luglio, Paola Caruso sfoga tutta la sua rabbia in relazione al fatto che Caserta non ha ancora visto il piccolo Michele dopo cinque mesi.

Non vedo il mio ex, Francesco Caserta, ufficialmente dallo scorso 31 luglio. L'ho incontrato per caso poco tempo fa, prima di questa storia con la Fico, in un ristorante di sushi a Milano. Era con una ragazza. L'ho supplicato di venire fuori e parlarmi: gli ho detto che non era possibile che non avesse mai visto suo figlio, il nostro Michelino. Mai una volta in cinque mesi da quando è nato. Ma come si fa? Lui mi aveva anche promesso che avremmo messo da parte gli avvocati e che sarebbe venuto a trovare suo figlio, e invece… Non è ancora venuto. Mai visto. Non è giusto. Allora tutto è tornato in mano ai legali, vorrà dire che ne discuteremo in tribunale. Che pena, però.

Paola Caruso attacca Raffaella Fico

Un attacco anche nei confronti di Raffaella Fico, la soubrette ex di Mario Balotelli. Paola Caruso punta proprio sulla maternità della ex gieffina della provincia napoletana:

Come può, proprio lei, che è una mamma e che ha avuto una marea di problemi con il suo ex, uscire con un ragazzo che non vede suo figlio? Forse pensa di aver fatto il colpaccio? O forse era in astinenza di popolarità? Non posso credere che sia amore.

La sensazione è che questo sia tutto materiale ottimo per la prossima stagione televisiva del pettegolezzo. Scommettiamo?