Paola Caruso ha replicato via Instagram all’ex fidanzato Moreno Merlo, in attesa di raccontare in tv la sua versione dei fatti, cosa che dovrebbe accadere la settimana prossima. Ospite di Barbara d’Urso a “Domenica Live”, l’ex tentatore di “Temptation Island” ha accusato Paola di averlo picchiato e di avergli chiesto di fingere la loro relazione solo allo scopo di collezionare ospitate televisive. Paola non nega quell’accusa, preferendo concentrarsi sulla questione delle presunte percosse. “Moreno è talmente pulito che ha aspettato 15 giorni per dire che l’ho minacciato e percosso. Fino a 15 giorni fa dormiva con me e mi scriveva che mi amava. Io ho depositario una denuncia da settimane ormai, lui zero. Aspettate di vedere il mio certificato. Il fulcro della questione è che lui mi registrava di nascosto, è reato penale” ha attaccato la showgirl, specificando che all’accusa di violenza del suo ex non sarebbe seguita alcuna denuncia.

I fatti accaduti il giorno dopo la presunta aggressione

Paola nega di avere picchiato Moreno, raccontando quanto sarebbe accaduto il giorno successivo alla presunta aggressione. Merlo si sarebbe presentato sotto casa sua accompagnato da alcune persone che avrebbero dovuto proteggerlo. Secondo la Caruso, il fatto che l’uomo non presentasse alcun segno sul corpo delle presunte percosse confuterebbe la sua tesi: “Ha ricevuto talmente tante percosse da parte mia che la mattina dopo è venuto sotto casa con gente che avrebbe dovuto guardargli le spalle e non aveva alcun segno. Sono spariti in 10 ore”. Infine, racconta di avere presentato contro il suo ex – l’uomo con il quale dichiarava di volersi rifare una vita dopo la separazione dal padre di suo figlio – due denunce e una diffida:

Moreno ha ricevuto una diffida e una denuncia. Adesso farò un’altra denuncia. Mi fa schifo, non lo rivorrei al mio fianco nemmeno per un milione di euro.

Le accuse di Moreno Merlo

Nello studio della trasmissione domenicale condotta da Barbara d’Urso, Merlo ha raccontato che Paola gli avrebbe chiesto di fingere di stare insieme: “Mia madre l'ha conosciuta perché ci teneva. Abbiamo fatto un giro, poi siamo tornati a casa e abbiamo cenato insieme. Io, poi, dovevo uscire con degli amici. Conoscevo Paola da due settimane e mezzo, potevo anche vedere altre persone. Lei ha cominciato a inveire in modo veramente brutto nei miei confronti. Mi ha detto: ‘Tu non vai da nessuna parte, non hai capito niente, io sono Paola Caruso, non devo vedere il mio fidanzato che va in giro con gli amici a Milano'. Poi mi ha detto: ‘Visto che nei prossimi giorni dobbiamo andare da Barbara (D'Urso, ndr), facciamo finta di stare insieme un paio di mesi e poi diciamo che ci siamo lasciati’”. A quel punto, la madre di Moreno, presente all’incontro, sarebbe andata via chiedendo al figlio di seguirla:

Mia madre, che era presente, senza dire una parola, si è messa la giacca, ha chiamato il taxi e se n'è andata. Mi ha detto: “Moreno vieni via insieme a me”. Ma io tenevo a Paola, poi sono cresciuto in un modo molto simile a Michelino. Porto il cognome di mio padre ma non era sempre presente. Non potrei mai approfittarmi di una donna con un bambino. Le ho detto “Se hai bisogno della mia figura per fare la famiglia felice dimmelo, perché io non ci sto”. Io stavo iniziando a provare un sentimento e lei mi ha detto “Facciamo la finta, andiamo da Barbara e poi ci lasciamo”. Sono rimasto di sasso.