Dopo il tentativo di suicidio, la 15enne Paris Jackson è ancora ricoverata nel centro psichiatrico dell'UCLA Medical Center. La figlia del Re del Pop, non ha potuto nemmeno presentarsi al processo per la morte del padre. Da People arrivano gli aggiornamenti sulle sue condizioni di salute. Sembra proprio che la famiglia della ragazza, abbia intenzione di metterla in mano a dei professionisti, una volta dimessa dall'UCLA Medical Center. Una fonte vicina ai Jackson ha dichiarato:

"Paris resterà lì almeno un'altra settimana e poi sarà trasferita in un'altra struttura per ricevere ulteriori cure"

La decisione è arrivata dopo che i familiari si sono consultati per comprendere cosa fosse meglio per Paris. Sembra che nonna Katherine sia in un profondo stato di angoscia:

"E' stata molto dura per la signora Jackson, continua a dire che non ha mai avuto esperienza su come trattare qualcuno che si trovi in questa situazione"

ll trattamento dovrebbe verificarsi fuori dalla California. La decisione di far trasferire Paris è stata presa di comune accordo dalla nonna Katherine Jackson e dalla madre Debbie Rowe, che sono state consigliate dai medici. La paura è che la ragazza abbia a che fare con persone di Los Angeles che potrebbero portarla sulla cattiva strada, dunque allontanarla è sembrata l'unica soluzione. Prima del tentato suicidio, Paris aveva stabilito di trascorrere l'estate con sua madre Debbie, ma se decidessero di proseguire con le cure psichiatriche, questo per il momento non sarà possibile.