Perla Maria, figlia 12enne di Maria Monsè, ha spiegato in un video realizzato per Pomeriggio5 i motivi che l’hanno spinta a chiedere alla madre di realizzare qualche foto “acchiappa like” da postare sul suo profilo Instagram. Giovanissima ma già molto popolare, la bambina sostiene di volere aiutare la carriera della madre dopo che la sua nascita ne avrebbe rallentato il naturale decollo:

A tutti quelli che mi puntano il dito contro voglio dire una cosa. Non sapete perché sto facendo queste cose. Mia madre lavora in tv da quando aveva 18 anni e per colpa mia, quando sono nata, ha dovuto lasciare il suo lavoro. Non sono una bambina egoista.

Perla Maria regista degli scatti della Monsè

È proprio Perla, come la Monsè aveva anticipato, a realizzare le foto che la madre pubblica sul suo profilo Instagram. La ragazzina crede così di poter aiutare la mamma a conquistare un numero maggiore di followers, cosa che le garantirebbe la possibilità di lavorare di più. Il servizio realizzato per la trasmissione condotta da Barbara D’urso mostra la ragazzina nell’inedita veste di regista. “Mamma, mettiti lì, sposta la meno, non guardare l’obiettivo!” sono le indicazioni che usa per dirigerla, suggerimenti cui la Monsè si presta divertita.

Maria Monsè difende la sua bambina

Ospite nello studio di Pomeriggio 5, questa volta senza sua figlia, la Monsè ha spiegato di ritrovarsi spesso a essere indulgente nei confronti di sua figlia, più esperta di lei nell’utilizzo dei social network: “Perla usa i social e segue Chiara Ferragni. Spesso mi consiglia come fare le foto prendendo ad esempio questi modelli. Credo di non avere fatto nulla di male”. Si è detta in disaccordo Maria Teresa Ruta: “Non condivido l’ammiccamento condiviso con una bambina. Accresce una curiosità che rischia di diventare morbosa e pericolosa”.