Ma si possono fare commenti di un certo tipo all’indirizzo di un bambino che non ha nemmeno compiuto un anno di età? Evidentemente sì. Accade a Melissa Satta, ex velina e compagna di Kevin Prince Boateng, che si è trovata a dover digerire una serie di commenti poco carini pubblicati all’indirizzo del piccolo Maddox, il bambino avuto dal campione. Il piccolo sarebbe “troppo bianco” per essere figlio di suo padre, quasi come se fosse solo la carnagione a determinare la paternità. Denigratori e per niente simpatici, i messaggi ironici postati all’indirizzo del bambino hanno sconvolto i più, soprattutto i fan dell’ex velina che sono intervenuti in massa su Instagram per arginare il dilagare dell’ignoranza e le cattiverie gratuite. Melissa ha invece scelto di tacere. È consapevole che tali frasi lasciano il tempo che trovano e non ha nessuna intenzione di permettere a qualche bontempone di minare la sua perfetta bolla familiare.

Caricamento

Vedi su Instagram

Anche con Pia Fico era accaduto qualcosa di analogo

Quanto accade con il piccolo Maddox ci ricorda quello che capitò in occasione della nascita di Pia Fico. Le prime foto della bambina pubblicate avevano favorito l’insorgere dei commenti dei più curiosi che, in un primo momento e senza che la paternità di Balotelli fosse stata ancora stabilita, avevano manifestato qualche perplessità circa il colore della pelle della piccola. Anche Pia, come Maddox, sembrava essere troppo “bianca” per essere figlia di un uomo di colore. A differenza della Satta. Però, Raffaella rispose furiosa a tali illazioni perché, nel suo caso, l’ironia circa la paternità della sua bambina è sempre stata dietro l’angolo. Melissa, invece, non ha nulla da dimostrare e continua a pubblicare foto quasi come se nulla fosse accaduto. A difenderla ci pensano i suoi fan che hanno già dichiarato guerra ai disturbatori.