Pierluigi Diaco sarà tra i protagonisti dell'autunno targato Rai. Dal 14 settembre al 7 dicembre, infatti, il conduttore sarà al timone del programma ‘Io e te di notte‘. La trasmissione, che riporterà la stessa formula che ha caratterizzato le puntate estive, andrà in onda alle ore 23:50. È un momento sereno per il conduttore sia sul lavoro che nella vita privata, come ha raccontato a ‘Tv, sorrisi e canzoni'.

Il desiderio di paternità con il marito Alessio Orsingher

Pierluigi Diaco ha spiegato che la serenità per lui è stata una conquista graduale. Dal 2017 è sposato con il giornalista di La7 Alessio Orsingher. Oggi avverte il desiderio di diventare padre. Tuttavia, non è a favore della maternità surrogata quindi aspetta che le leggi consentano l'adozione alle coppie omosessuali. Intanto, non fa mancare il suo affetto ai nipotini:

"La mia è una serenità che nasce dalla consapevolezza, è figlia di un percorso fatto, come per tutti, di alti e bassi. Sicuramente quello con Alessio è stato l'incontro sentimentale più importante della mia vita. Cosa mi manca? Non lo so, ma è vero che da qualche tempo avverto con forza il sentimento della paternità, di una dimensione genitoriale che, non potendo conseguire naturalmente, cerco di vivere con i miei nipoti e con i figli degli amici. Sicuramente mi piacerebbe avere un figlio, ma non essendo favorevole alla maternità surrogata, so che questo potrà accadere solo quando in Italia ci sarà una legge sulle adozioni che prescinda dal genere sessuale. Però si tratta di processi culturali che hanno bisogno di tempo, l'unico modo per ottenerli è non forzarli".

Social? No, grazie

Infine, Pierluigi Diaco ha chiarito di non avere un buon rapporto con i social. Ritiene futile e "un po' triste" sbandierare la propria vita privata soprattutto quando si fa già un mestiere che porta a essere esposti pubblicamente: "I social? Li frequento solo per motivi professionali, non troverete mai foto della mia vita privata. Non apprezzo quel tipo di comunicazione e trovo un po' triste che chi fa il mio mestiere, e ha già a disposizione microfoni e telecamere, si esibisca anche in quella fiera della vanità".