Il pride di Roma ha fatto segnare un'enorme partecipazione. L'evento, che si ripete puntualmente da anni, ha vantato tra gli altri il coinvolgimento di molti personalità influenti, oltre a personaggi del mondo dello spettacolo. Tra questi sicuramente Eva Grimaldi e Imma Battaglia, che poche settimane fa si sono finalmente sposate dopo anni di relazione. Intervistate in occasione della parata, le due hanno voluto ribadire il senso della loro partecipazione. Prima Eva Grimaldi, che intervistata da Huffington Post ha descritto le sensazioni uniche della partecipazione di quest'anno: "Oggi quando siamo arrivate qui ho sentito un brivido, perché per la prima volta ci vengo da sposata e anch'io mi batterò insieme a tutti gli altri".

Imma Battaglia, da sempre attivista in difesa dei diritti della comunità LGBT, ha rafforzato il messaggio attribuendo alla cosa un senso fortemente politico, ribadendo un concetto già espresso nelle scorse settimane: "La verità è che oggi siamo qua con la voglia di lottare contro un Paese che va verso il baratro e il buio di sovranismo e del populismo, contro chi dice che non siamo famiglia". A chi mette in discussione il loro valore in quanto famiglia, Eva Grimaldi risponde: "Noi siamo più di una famiglia, amiamo i nostri nipotini, nonne e mamme".

Imma Battaglia aggiunge poi il carico pesante con un messaggio a Conte, Salvini e Di Maio: "L'amore non ha forma ed è famiglia. E noi siamo famiglia, una nuova e felice famiglia lesbica. Salvini, fattene una ragione". 

Eva Grimaldi e Imma Battaglia si sono sposate il 19 maggio 2019. La cerimonia si è tenuta al Resort & Spa dello chef Antonello Colonna. A fare da testimone alla Grimaldi c'era il suo ex fidanzato Gabriel Garko, con il quale ha mantenuto uno splendido rapporto. A occuparsi dei preparativi delle nozze, invece, è stato Enzo Miccio.