È ormai guerra aperta tra Barbara D'Urso e Fabrizio Corona, combattuta a colpi di frecciatine tra tv e social. Lui l'ha accusata a Verissimo di aver strumentalizzato la ex Nina Moric al Grande Fratello per fare audience, lei ha replicato a Domenica Live di non avere alcuna intenzione di parlare di lui, facendo riferimento a vecchie ruggini. In tutta risposta, Corona ha lanciato una successiva stoccata su Instagram Stories: "Se non avessi la coda di paglia (nei confronti di quasi tutto il mondo dello spettacolo e sai di cosa parlo), non ti saresti giustificata così più e più volte. Ps. hai fatto ore e ore sulla mia persona, sul mio caso e lo hai fatto senza sapere nulla. Studia. Prendi in mano un oggetto che si chiama codice penale. Sai cos'è? Studia! Dimenticavo: il mio nome è Fabrizio Corona, figlio di Vittorio, uno dei primi che ti ha dato popolarità e da mangiare". Quest'ultima frase è tutt'altro che casuale: pochi ricordano infatti che divrsi anni fa la conduttrice lavorò con il padre di Fabrizio.

Chi era Vittorio Corona

Nato nel 1947 e scomparso dopo una lunga malattia nel 2007, Vittorio Corona è stato un noto giornalista che ha iniziato la sua carriera al quotidiano La Sicilia di Catania (dove lavorò il padre Aurelio, nonno di Fabrizio). Trasferitosi a Milano, ha lavorato presso la casa editrice Rizzoli, prima come caporedattore di Novella 2000 e poi come vicedirettore del settimanale Annabella, e quindi in Mondadori come direttore di Grazia. Dopo un breve periodo in Sicilia come direttore dell'emittente privata Telecolor, Corona è sbarcato in Nuova Eri, casa editrice della Rai, dove ha fondato e diretto per anni i mensili Moda e King. Al 1º giugno 1992 risale il passaggio a Mediaset, con l'incarico di dare un restyling in chiave giovanile al tg Studio Aperto: dopo poco più di un anno, però, Corona ha abbandonato Fininvest per divergenze con Silvio Berlusconi, passando poi a La Voce di Indro Montanelli. Dopo la sua chiusura, ha ricoperto diversi incarichi e la direzione di Star TV, fino alla scomparsa a soli 59 anni. Vittorio era fratello di Puccio Corona, noto conduttore televisivo morto nel 2013.

Barbara D'Urso ha collaborato con Vittorio Corona

Cosa c'entra con lui la D'Urso? Ebbene, la sua collaborazione con Vittorio si data al periodo tra la fine degli anni ‘80 e i primi anni ‘90: un tempo in cui non aveva ancora sfondato con il Grande Fratello, ma era già una nota attrice su grande e piccolo schermo e una conduttrice di diversi programmi estivi. All'epoca, Barbarella ha avuto una breve parentesi giornalistica, lavorando proprio per le riviste mensili Moda e King di cui Corona sr. era direttore. Tuttavia, la partecipazione ad alcune pubblicità per la carta stampata si è rivelata deontologicamente incompatibile con la professione di giornalista, tanto che la D'Urso è stata radiata dall’albo.

Cos'è successo tra Barbara D'Urso e Fabrizio Corona

Per capire invece la ruggine tra la D'Urso e Fabrizio Corona, è necessario fare un altro salto indietro nel tempo, ma ad anni più recenti, quando l'allora re dei paparazzi – non ancora finito in carcere – fotografò il figlio della conduttrice con una sigaretta rollata, insinuando che fosse uno spinello. Sembra che Carmelita, che da sempre rispetta la volontà dei sui due figli di restare lontani dalla ribalta, non abbia mai superato quell'affronto, tanto che tra i due ci sono anche cause legali in corso. "Sono una mamma, se mi toccano mio figlio io uccido", ha dichiarato con forza a Domenica Live. Eppure, nel 2015, la conduttrice si era detta pronta a perdonarlo e a parlare ancora di lui, in seguito a una lettera che lo stesso Corona le inviò dal carcere: "Vorrei che tornassimo al rapporto di un tempo, al momento in cui mi volevi bene e permettevi a me di volertene". Non è chiaro, dunque, se in questo lasso di tempo è accaduto qualcosa per cui i due sono tornati a farsi la guerra, con più forza di prima.