Che Kanye West fosse risultato positivo al Covid-19 non è certo un mistero, il rapper americano aveva dichiarato di aver contratto il virus poco dopo l'annuncio della sua candidatura alle presidenziali americane. Affrontare la malattia non deve essere stato semplice, non solo per il cantante, ma anche per sua moglie, Kim Kardashian, che in un'intervista a Grazia, ha raccontato quel periodo vissuto a febbraio, quando ancora della pandemia in America si parlava relativamente poco.

Kim Kardashian in soccorso del marito

L'influencer ha dichiarato di aver temuto per la sua salute e quella dei suoi figli, dal momento che si è trovata da sola a dover aiutare suo marito, che in quelle settimane non era in grado di gestirsi in autonomia, e infatti racconta: "Lo aiutavo ad alzarsi dal letto quando non si sentiva bene e gli cambiavo le lenzuola usando guanti e visiera. Era l’inizio della pandemia (in America, ndr), ancora non si sapeva bene cosa stesse succedendo. Per me è stata davvero un’esperienza spaventosa. Dovevo fare tutto da sola non è stato facile."

Il racconto della malattia

Il rapper aveva rivelato ad alcune testate come avesse affrontato quei momenti difficili e pieni di paura, durante i quali il suo corpo aveva manifestato dei sintomi piuttosto riconoscibili: "Era febbraio, avevo i brividi e tremavo nel letto. Mi sono fatto tante docce calde e guardavo in continuazione video che mi suggerivano i rimedi per guarire". Non si è mai saputo dopo quanto tempo Kanye West sia guarito, ciò che è certo è che è riuscito a superare la malattia senza troppe difficoltà, accanto a sua moglie che lo ha supportato.

Il disturbo bipolare di Kanye West

Non è certo la prima volta che Kim Kardashian funge da appoggio al marito, anzi, proprio in vista della possibile corsa alla Casa Bianca annunciata da West, la nota imprenditrice aveva dichiarato che alcune reazioni spropositate del marito fossero una conseguenza del disturbo bipolare di cui soffre: "Vi chiedo di essere comprensivi con lui" avrebbe detto, anche se molte testate americane già avvertono un possibile divorzio che, al momento, sembra ancora essere lontano.