23 Luglio 2013
15:08

Royal Baby, i repubblicani: “Cresca senza intrusioni della monarchia”

E’ nato da un giorno, ma già c’è un’aspra polemica sul Royal Baby. I repubblicani ammoniscono i monarchici: “Ecco un’altro bambino ha già tutto stabilito: avrà ben poche scelte nella vita”.
E' nato da un giorno, ma già c'è un'aspra polemica sul Royal Baby. I repubblicani ammoniscono i monarchici: "Ecco un'altro bambino ha già tutto stabilito: avrà ben poche scelte nella vita".

E' passato solo un giorno dalla tanto attesa nascita del Royal Baby, che già infervora la polemica tra repubblicani e monarchici. E così lanciano subito l'appello i "republicanist", dopo la nascita del terzo in linea di successione al trono. Secondo quanto riferito dall'Ansa, il leader del movimento repubblicano, Graham Smith, ha dichiarato che il Royal Baby dovrà crescere senza nessuna influenza da parte della Casa Reale, senza le costanti interferenze e senza le intrusioni della monarchia e dei suoi precetti. Un appello insolito, destinato a far discutere.

Ecco un bambino la cui carriera, religione, perfino relazioni personali sono già state stabilite. Grazie alla monarchia, avrà ben poche scelte nella vita.

Le parole del repubblicano fanno parte di una campagna lanciata all'inizio del mese chiamata "Born Equal, secondo la quale ogni nuovo nato deve avere gli stessi diritti e le stesse possibilità, qualunque sia il suo ceto sociale. In questo caso, non ci troviamo di fronte ad un ceto basso, ma ad un ceto decisamente troppo alto. Non è "equal", appunto.

Cresce attesa per il Royal baby di Kate e William
Cresce attesa per il Royal baby di Kate e William
13.371 di SimonaSaviano
Royal baby sì, ma la Scozia un altro Re Giorgio non lo vuole
Royal baby sì, ma la Scozia un altro Re Giorgio non lo vuole
La nascita del Royal Baby, battute e satira del popolo della rete
La nascita del Royal Baby, battute e satira del popolo della rete
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni