Sara Tommasi torna a raccontare il periodo buio vissuto quando, vittima del suo bipolarismo, aggravato dall’uso di sostanze stupefacenti, finì per diventare facile preda di un numero imprecisato di malintenzionati, personaggi loschi che hanno sfruttato la sua condizione di debolezza per prevaricarla. “Ho passato anni veramente terribili: scappavo di casa, vagavo senza una meta e non riuscivo a volermi bene. Mi davo a tutti e tante persone hanno approfittato di me. Mi facevano fare qualsiasi cosa perché non sapevo dire di no” ha scritto la showgirl in un comunicato, tornando con la memoria a quel momento di vita terribile, lunghi anni che l’hanno segnata, finendo per imprimere una svolta in negativo alla sua carriera.

La notte a Terni, tra alcolizzati e tossicodipendenti

Uno dei momenti marchiati a fuoco sulla pelle della nuova Sara, tanto da spingerla a ricordare la notte in questione come quella in cui rischiò di morire, si consumò a Terni, all’interno di una casa dalla quale la Tommasi fu portata via solo grazie all’intervento della sua famiglia, di quella madre che non l’ha mai abbandonata: “Soffrivo di bipolarismo e la patologia veniva accentuata dall’uso di droga, alcol e psicofarmaci. Non riuscivo a stare meglio. Ricordo una notte di qualche tempo fa. Ero scappata da Terni ed ero finita in una casa con alcolizzati e tossicodipendenti. Senza entrare nei dettagli, lì ho visto la morte in faccia. Per grazia di Dio la mia famiglia è corsa a prendermi e mi ha salvato la vita facendomi ricoverare”.

L’appello a Barbara d’Urso

Adesso Sara Tommasi è sobria. Da anni si è lasciata alle spalle quello stile di vita. Legata all’imprenditore Angelo, recentemente è rimasta incinta per poi perdere il bambino che aspettava. Nei suoi sogni c’è ancora la televisione, la possibilità di tornare a fare ciò che faceva prima di perdersi. Per questo, dopo la richiesta di entrare nella Casa del Grande Fratello Vip, apparentemente rimasta inascoltata, la Tommasi ha lanciato un appello a Barbara d’Urso:

La tv mi ha dimenticato e ne soffro. Oggi faccio sport, mangio bene, mi curo, ma sento il bisogno di andare in televisione a parlare della mia rinascita, sicuramente da Barbara D’Urso riuscirei ad essere me stessa e a raccontarmi senza filtri. Economicamente non sto male, quando facevo televisione ho guadagnato tanto e ho fatto la “formica”: vorrei lavorare solo per una mia gratificazione personale. Vorrei tornare a fare il mio lavoro di showgirl, non chiedo altro