31 CONDIVISIONI

Ritrovata Nadia Agen, madre di Selvaggia Lucarelli: “Era nelle campagne di Monteodorisio”

Nadia Agen, la madre di Selvaggia Lucarelli, era scomparsa intorno alle ore 14:00 dall’ospedale di Vasto. Dopo essersi fatta male a un gomito, la donna si era recata con il marito in quella struttura per fare una risonanza. Lasciata sola in una stanza, la Agen – che soffre di Alzheimer – si era allontanata e da allora si erano perse le sue tracce.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Daniela Seclì
31 CONDIVISIONI
Immagine

Selvaggia Lucarelli tira un sospiro di sollievo. La madre Nadia Agen è stata ritrovata. Nella giornata di ieri, lunedì 13 agosto, la donna si era recata con il marito in un ospedale di Vasto, in Abruzzo, per fare una risonanza dopo essersi fatta male a un gomito. Era rimasta sola in una stanza della struttura, si era allontanata e da allora non si avevano più sue notizie. Selvaggia Lucarelli si trova in Perù, ma ha lanciato l'allarme sul suo profilo Facebook. La madre soffre di Alzheimer e ciò acuiva la sua preoccupazione. Qualche minuto fa l'annuncio che tutti aspettavano:

"Mia madre è stata ritrovata ora dall’elicottero dei vigili del fuoco, era nei pressi di Monteodorisio camminando nelle campagne. Sta bene. Grazie a tutti. In modo particolare ringrazio i sindaci di Vasto e Cupello, la polizia, il maggiore Consales dei carabinieri (e i carabinieri tutti), le squadre della protezione civile, i volontari delle squadre cinofile, l’assessore Silvio Paolucci e soprattutto i vigli del fuoco credo del comando provinciale di Chieti che l’hanno trovata. Dimentico senz’altro qualcuno, mi scuso, ma è stata una lunga notte".

Le segnalazioni a Vasto

Dopo l'appello di Selvaggia Lucarelli, gli utenti si sono subito attivati per darle una mano. Hanno suggerito di effettuare dei controlli all'interno dell'ospedale di Vasto perché Nadia Agen poteva essere ancora nella struttura. Una pista che è stata esclusa dopo che Selvaggia Lucarelli ha pubblicato una foto che ritraeva la madre immortalata dalle telecamere mentre si allontanava dall'ospedale (vedi foto in alto, ndr). Più persone, inoltre, l'avevano avvistata a Vasto nei pressi di via Cardone, alle ore 15:00 di lunedì 13 agosto. Selvaggia Lucarelli aveva fatto sapere:

"Le telecamere hanno visto mia mamma uscire dall’ospedale alle 14:10. Poi mi sono arrivate varie segnalazioni, le ultime due in via Luigi Cardone località Sant’Antonio alle 15:20 circa, quindi a 2 km circa dall’ospedale. Da quel momento nessuno l’ha più vista. Era comunque la strada per Cupello, quindi ha tentato di tornare a casa. […] Si stanno muovendo le squadre cinofile, nessuna novità. Grazie a tutti".

L'appello su Facebook: "Aiutatemi a ritrovarla"

Lunedì 13 agosto, Selvaggia Lucarelli ha chiesto aiuto alle tantissime persone che la seguono sui social, per ritrovare la madre scomparsa nel pomeriggio. Nel lungo appello pubblicato su Facebook, si legge: "Ho un annuncio importante. Mia mamma è in Abruzzo, a Vasto. Oggi pomeriggio alle 14,00 è andata all’ospedale del centro di Vasto perché si era fatta male a un gomito. L’hanno fasciata e lasciata in una stanza per fare una risonanza. Mio padre si è allontanato. Mia mamma non ha mai fatto quella risonanza e da quel momento è sparita. Soffre di Alzheimer, non si era mai persa. Io sono in Perù, mio fratello e miei parenti stanno cercando di fare il possibile ma serve che la si cerchi in fretta perché è notte, ha 75 anni e sarà spaventata chissà dove. Se siete di quella zona e potete darmi una mano non so neppure io come (parlo specialmente a forze di polizia e carabinieri) è vestita di nero, ha un cappello di paglia, un braccio fasciato. Si chiama Nadia. Grazie". Per fortuna è arrivato l'atteso lieto fine.

31 CONDIVISIONI
L'appello di Selvaggia Lucarelli, la mamma è scomparsa: "Soffre di Alzheimer, bisogna trovarla"
L'appello di Selvaggia Lucarelli, la mamma è scomparsa: "Soffre di Alzheimer, bisogna trovarla"
Teo Mammucari a Selvaggia Lucarelli: "Dopo 25 anni dammi un abbraccio", la giurata non ci sta
Teo Mammucari a Selvaggia Lucarelli: "Dopo 25 anni dammi un abbraccio", la giurata non ci sta
Luigi Favoloso condannato per la frase sessista 'Selvaggia su*a', Lucarelli: "Diceva che non ero io"
Luigi Favoloso condannato per la frase sessista 'Selvaggia su*a', Lucarelli: "Diceva che non ero io"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views