Alessia Cammarota, si è trovata suo malgrado al centro di una polemica. Tutto ha avuto inizio quando la compagna di Aldo Palmeri ha replicato ad alcune utenti che le chiedevano informazioni riguardo al parto. Ricordiamo che l'ex volto di ‘Uomini e Donne' ha due figli: Niccolò e Leonardo. Sui social ha spiegato perché è ricorsa all'epidurale solo nel primo parto.

Alessia Cammarota parla dell'epidurale

Alessia Cammarota è ricorsa all'epidurale solo quando stava dando alla luce Niccolò. Dunque, ha spiegato: "Convinta che il secondo travaglio durasse quanto il primo, me la sono presa con calma. Doccia, colazione, cartoni con Nicco. Tempo di arrivare in ospedale, ero pronta. Quindi semplicemente non abbiamo fatto in tempo". A una utente che le chiedeva informazioni sull'epidurale, ha replicato: "L'epidurale è una scelta che va ponderata. Parlane con il tuo anestesista. Saprà darti tutte le risposte che cerchi, molto meglio di me! Però io senza non avrei avuto la forza di partorire Niccolò (tre giorni di travaglio)".

La moglie di Aldo Palmeri replica alle critiche

A seguito delle sue risposte, alcune mamme l'avrebbero criticata aspramente. Avrebbero detto di ritenere "meno mamme", le donne che ricorrono all'epidurale o al parto cesareo per provare meno dolore o abbreviare i tempi entro i quali dare alla luce il loro bambino. Alessia Cammarota ha replicato alle critiche nelle Instagram Stories (vedi video in alto, ndr):

"Succede spessissimo che quando rispondo a qualche domanda, qualcuna di voi stia lì a indemoniarsi. Oggi tocca alle mamme. Si sono indignate perché una di voi mi ha chiesto consiglio per l'epidurale e io ho detto: ‘L'ho fatto anch'io con il primo figlio'. Mi hanno detto: ‘Siete meno mamme perché non avete sentito dolore, siete meno mamme perché chi di voi ha fatto il cesareo si è voluta sbrigare‘. Io voglio dire solo una cosa a queste mamme: non siete delle brave mamme, perché una brava mamma non dice mai a un'altra mamma: ‘Sei pessima o non sei abbastanza mamma'. Questo ricordatevelo".