13 CONDIVISIONI

Serena Grandi risarcita di 60mila euro per la detenzione ingiusta

Serena Grandi riceverà un risarcimento di 60mila euro dopo aver scontato gli arresti domiciliare dopo l’inchiesta Cleopatra.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di alessia mancini
13 CONDIVISIONI
La Grandi a Venezia

Era il 19 novembre del 2003, quando il mondo della cronaca rosa fu scosso da un terremoto giudiziario di ragguardevoli dimensioni che investì, in pieno volto, la Roma bene. 19 furono gli indagati per droga e giro di escort e molti volti noti della showbiz italiano finirono in manette. Serena Grandi si beccò gli arresti domiciliari per aver acquistato, detenuto e poi offerto cocaina a terze persone. I guai non risparmiarono neanche una musa di Tinto Brass. Stiamo parlando di Lyudmila Derkach, accusata di aver organizzato i festini a base di stupefacenti e sesso.

Oggi  arriva per l'attrice italiana la fine di un incubo. Lo Stato risarcirà la detenzione scontata tra  il 2003 e il 2009 con 60 mila euro. La Corte di appello di Roma sciolto ogni dubbio sul coinvolgimento di Serena Faggioli nell'inchiesta denominata Cleopatra e ha inoltre deciso di riparare agli errori commessi dalla giustizia italiana, accogliendo la richiesta di danni morali e materiali.

L'avvocato dell'attrice, Valerio Spigarelli, non sarà sicuramente soddisfatto dal verdetto finale. Il legale, infatti, aveva chiesto non 60 mila euro ma bensì 500 mila euro, giustificando l'ingente risarcimento  con poche ma sentite parole: "Danni psicofisici, costituiti da uno scompenso ormonale di rilevante gravità e da uno stato di depressione acuta, danni conseguenti alla lesione dell'immagine della rispettabilità sociale, inoltre danni sul piano professionale, con riferimento particolare al mancato perfezionamento di numerose trattative in corso tramite l'agente Lele Mora, tra cui quella relativa alla partecipazione all'Isola dei Famosi".

Le richieste di Serena Grandi non sono state tutte accolte ma, almeno a partire da oggi, la donna potrà di nuovo camminare per le strade della Capitale a testa alta. E forse in futuro avremo di nuovo la possibilità di vedere le foto di Serena Grandi con il suo toyboy. Un modo per mettere a tacere i fantasmi del passato.

13 CONDIVISIONI
Chiara Ferragni sulla multa per il pandoro griffato: "Decisione ingiusta, ho operato in buona fede"
Chiara Ferragni sulla multa per il pandoro griffato: "Decisione ingiusta, ho operato in buona fede"
R. T. I. multata di 60mila euro per irregolarità nel televoto del Gf11
R. T. I. multata di 60mila euro per irregolarità nel televoto del Gf11
Alessandra Amoroso si difende: "Trattata in maniera ingiusta”
Alessandra Amoroso si difende: "Trattata in maniera ingiusta”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni