Ormai assuefatti alla vista delle star con o senza trucco, vediamo come le donne più famose dello spettacolo organizzando le loro sedute di beauty al fine di risultare perfette. La stragrande maggioranza delle vip esibisce sui social uno stuolo di assistenti tuttofare, pagati apposta per renderle bellissime. Parrucchieri, truccatrici ed esperti della fotografia: sono questi i 3 elementi che rendono una star davvero tale. Ed è così che vip italiane del calibro di Maddalena Corvaglia, Anna Tatangelo o Federica Nargi mostrano su Instagram i loro segreti di bellezza. Certo, il merito va attribuito anche a Madre Natura che le ha così generosamente dotate ma molto è quello che riesce a conferire loro il lavoro di una serie di esperti del settore, persone che hanno dedicato la loro vita all’estetica e che hanno la possibilità di mettere a frutto le loro conoscenze sulle donne più belle dello spettacolo.

https://instagram.com/p/pEAKeMm40G/

Dive perfette: tutto merito degli esperti di bellezza a loro disposizione

Pensate che Fanny Neguesha, ex fidanzata di Mario Balotelli, o Irina Shayk si trucchino da sole? Niente di più sbagliato. Sebbene già perfette, anche loro si affidano a mani esperti per risplendere nel firmamento delle dive. È difficile renderle ancor più belle di quanto già non siano ma i professionisti di volta in volta scelti riescono davvero a far miracoli. Niente occhiaie, borse, rughe o invadenti brufoletti sui visi delle star: per riscuotere consensi le donne dello spettacolo devono necessariamente essere esteticamente inattaccabili e ci riescono davvero bene. A vederle senza trucco la loro pelle potrebbe risultare meno splendiente o lo sguardo più spento ma con una seduta di make up ad hoc tutto è davvero possibile. Per non parlare delle chiome fluenti in grado di fare invidia perfino a Raperonzolo. Anche in quel caso il merito va agli eccellenti coiffeur di cui le dive amano circondarsi. Pare addirittura che alcune di loro non facciano nemmeno un passo senza i loro esperti preferiti al seguito. Esagerato? Forse, ma i risultati danno loro ragione.